Tutti gli articoli di Antonio Daniele

15 e 16 Luglio 2017 – 26° Raid Napoli-Golfo di Policastro

(non competitivo: l’importante non è vincere, non è partecipare, l’importante è ……sopravvivere !!!!!)

Difficoltà *****(*) (più che estremo) solo per “Eroi” ed “Eroine”

comunicazione importante  : per i raiders che sabato 15 percorreranno la variante interna per Vallo Della Lucania: subito dopo il paese di Alfano vi è una frana per cui la strada SS 18 è interrotta al transito delle auto ma vi è una deviazione che si fa con la bici intercettando una strada comunale che ha origine subito dopo il cimitero del paese che costeggia scendendo in una piccola valle che risale riprendendo la ss. 18 dopo la zona di frana

 per coloro che parteciperanno è importante indossare il casco avere le luci sulla bici, camera d’aria di scorta, kit riparazione e portare K-way

Da quest’anno vi sarà anche una sezione con biciclette “vintage”
denominata “Epica 2017

Ricorre quest’anno il 26° anniversario del Raid ciclistico Napoli – Golfo di Policastro che vede ciclisti e cicliste “del sabato e della domenica”, rigorosamente “umani”, percorrere un tratto della Ciclopista Sud che un giorno diverrà parte integrante della grande Bicistrada ciclabile italiana, la Ciclopista del Sole, che dal Brennero giungerà fino all’ estrema punta sud della Sicilia: in poche parole….

  ………..      “L’autre Tour”  (l’altro TOUR)


Partenza all’alba e arrivo al tramonto ! (……….all’alba vincerò!)

circa 200 chilometri in bici in un sol giorno!

Dislivello totale c.a. 1989 m

Raduno per la partenza: Napoli piazza Garibaldi (hotel Terminus)

 ore 5.45 di sabato 15 Luglio

Partenza inesorabile: ore 6,00 precise!

Le guide del Raid sono:

  • Antonio Daniele (il veterano) cell: 3337188318   

Occorre confermare la propria partecipazione alle guide entro le ore 18,00 di venerdì 14 Luglio

Attenzione:

Quest’anno il percorso si svolgerà con due varianti delle quali la 1) è la più difficoltosa, in ogni caso vi sarà una guida che conosce il percorso sia per l’una che per l’altra via:

“percorso classico” **** 5 stelle!:

Percorso Classico: Il percorso si svolge prevalentemente sul tratto costiero campano: si attraversano nella prima mattina, con il fresco e poco traffico, le caotiche (ma non di sabato mattina) e interessanti città dell’hinterland napoletano, Portici – Torre del Greco – Torre Annunziata, si superano gli scavi di Pompei e il fiume Sarno e si decolla verso il passo di Cava de’ Tirreni (200 m. slm) – percorrendo quello che una volta era la “carretera” di collegamento  tra l’agro Nocerino-Sarnese e il golfo di Salerno; superato il passo inizia una bella e veloce discesa che ci conduce sul lungomare di Salerno (chilometro 50 – ore 8,30 c.a.- sosta bar 1); da Salerno inizia il lungo (e faticoso) tratto pianeggiante  che, attraversando macchia e pineta costiera, supera  la piana del fiume Sele, i templi di Paestum e  giunge ad Agropoli (chilometro 100, ore 11,00 c.a. – sosta bar 2);

Ad Agropoli si possono unire o partire in anticipo i ciclisti che vogliono provare il brivido del Raid ma non vogliono fare tutti i 200 chilometri e che avranno raggiunto la cittadina in treno per fare i “pochi” rimanenti 105 km.

ad Agropoli il percorso si divide lungo la Variante 1) o la Variante 2)

Variante 1) da Agropoli dove giungiamo seguendo il “percorso classico” illustrato sopra, abbandonando la via del mare, si raggiunge Vallo della Lucania e poi verso la meta di Torre Orsaia percorrendo gran parte della vecchia Strada Statale 18 (ora è divenuta parte del percorso della Via Silente) interna al parco del Cilento e molto bella dal punto di vista paesaggistico; questa variante fa aumentare di una stella la difficoltà che passa quindi a ****** 6 stelle!km 90 – (dislivello 1900 metri ) – Agropoli, Rutino, Torchiara, Omignano Scalo, Vallo Scalo, Vallo della Lucania, Cuccaro Vetere, Montano Antilia, Laurito, Alfano, Castel Ruggiero, Torre Orsaia;

– link con dettagli della variante 1  da Agropoli qui sotto clicca >>>>qui

Variante 2km 105 – (dislivello m. 1450)– da Agropoli lungo il vecchio percorso classico;

  – link con dettagli dell’intero “percorso classico”clicca >>>>qui

da Agropoli inizia a scorrere il bel paesaggio del Parco Nazionale del Cilento e, dopo 25 chilometri di saliscendi non eccessivamente impegnativi, si giunge a S. Marco di Castellabate (chilometro 125 ore 12,30 c.a. – sosta fontanella e ristoro frutta e verdura); da qui si percorre la strada costiera con tratti di saliscendi a volte anche duri e assolati e, attraversando gli ameni paesini di pescatori di Acciaroli e Pioppi  (chilometro 140, ore 13,45 c.a. – sosta fontanella),  si giunge a Marina di Ascea, l’antica Velia, (chilometro 155, ore 14,30 c.a. sosta bar facoltativa); si inizia qui una dura salita di 4,5 chilometri  che conduce dal mare ai 240 metri di altitudine del tranquillo paesino di Ascea  – (bello per chi riuscirà a vederlo oltre il sudore misto a lacrime che gli impregnano gli occhi alla sommità della salita, sosta bar 3); premio della fatica: una lunga e rinfrescante discesa interrotta al termine da una salita breve e…maledetta  che non è disdicevole percorrere anche a piedi;

si giunge adesso lungo un bel percorso in saliscendi a Pisciotta e da qui scendendo verso il mare si è attratti dalla visione mitica del Capo Palinuro (chilometro 177, ore 16,00 c.a.  –  possibile sosta bar); da Palinuro si percorre la strada fino all’incrocio nei pressi della foce del fiume Mingardo da dove si devia a sinistra in direzione Sapri verso l’interno e costeggiando il fiume, dopo 5 chilometri, si possono ammirare le gole del Diavolo nei pressi del paesino di S. Severino di Centola; dopo le gole si prosegue in salita (decisa ma non impressionante) e in compagnia dei maestosi ulivi cilentani verso i paesini dell’entroterra, ricchi di reminiscenze bizantine, Poderia e di Celle di Bulgheria insediati nelle verdeggianti falde del Monte Bulgheria, (la stanchezza ormai si fa sentire ma la meta vicina darà la carica finale); superata Celle di Bulgheria (chilometro 190, ore 17,00 circa) ci si rifocilla presso la  fonte di acqua rigenerante e terapeutica immersa nel verde della campagna (ce n’è bisogno!); superato un bivio e ci dirigiamo verso il paesino di Roccagloriosa e da qui si punta in dolce discesa verso Torre Orsaia (Km 190) la nostra meta!

Notizie utili:

BAGAGLI: Consiglio importante per bagagli, portare con sé in piccole borsette che si attaccano al manubrio della bici o al tubo sella o portapacchi un minimale ricambio, si consiglia di non usare lo zainetto o di usarne in aggiunta alla borsetta da manubrio, uno zainetto di minime dimensioni ed eventualmente portapacchi da attaccare a tubo sella; insomma, CARICATE IL CAVALLO E NON IL CAVALIERE! 

Il percorso è di c.a 200 chilometri (100 per chi parte da Agropoli) ed è consigliabile affrontarlo con biciclette da strada o mountainbike con pneumatici lisci (slik), è importante essere in buona forma, che la bicicletta sia in ordine, le località che si attraversano sono le seguenti (a fianco indicazione se c’è treno per eventuali “fughe della salvezza”):

Napoli (treno) – Portici (treno) – Torre Annunziata (treno)- Pompei (treno)- Scafati (treno) – Angri (treno) – Cava de’ Tirreni (treno) – Vietri sul Mare (treno) – Salerno (treno)  -Paestum (treno)  – Acropoli  (treno)  – S. Marco di Castellabate – Acciaroli – Pioppi – Marina di Ascea (treno)  – Ascea – Pisciotta (treno)  -Palinuro – Celle di Bulgheria (treno)  – Roccagloriosa-Torre Orsaia.

inoltre sulla variante 1 vi è il treno a Vallo Scalo

Vie di fugail percorso segue pressoché la linea ferroviaria Napoli-Sapri per cui chi non riuscisse nell’intento eroico di fare tutto il tragitto in bici può utilizzare il treno (cadenza oraria) per giungere a destinazione abbreviando il percorso (non ci sarà squalifica!);

 Consigli utiliPortare con sé i numeri di telefono delle guide, stampare e  portare con sé il presente programma, bici in ordine, scorta di acqua e …

SPIRITO D’AVVENTURA…….. !!!

Pernottamento

Si può pernottare presso l’Hotel “La Lanterna Verde” via Cairoli 24, Torre Orsaia (SA)chidere del sig. Roberto: pernottamento+prima colazione prezzo speciale Cicloverdi-FIAB € 25,00 a persona (valido anche per gli accompagnatori e sostenitori al seguito) in camera doppia o tripla con custodia bici, telefono per prenotazioni 0974985179 oppure cell. 3351479147

 (occorre prenotare in tempo chiamando direttamente  l’Hotel parola d’ordine “gruppo CICLOVERDI”)

Cena alle ore 21.30 con tutti i partecipanti prenotati ed i loro parenti, amici, sostenitori che li hanno seguiti a c.a. euro 20,00 a persona (riduzione per i bambini fino a 12 anni). – Ristorante Lanterna Verde (cucina tipica cilentana, possibilità vegetariano) (occorre comunicare in tempo alle guide la partecipazione alla cena indicando quante persone sono al seguito del partecipante) 

Ritorno

Per chi non se la sentisse di affrontare il viaggio di ritorno in bicicletta il giorno dopo e vuole farsi un bel bagno a mare verso Acquafredda di Maratea o altre bellissime spiagge della zona, domenica 16 Luglio, vi sono diversi treni, ecco gli orari:  

7,42 – 12,58 – 13,54 -15,16 (treni poco affollati) e

16,53 – 17,42 – 18,02 – 18,48  – 19,59 -20,33 – 20,53 (treni più affollati) 

partenza treni dalla stazione di Policastro Bussentino (a c.a. 6 km in discesa e pianura da Torre Orsaia)  trasportano tutti le biciclette al seguito e partono 10 minuti prima dalla stazione di Sapri.

Biglietto: Trenitalia da € 10,50 (le bici su Treni Regionali nelle tratte ininterne della Campania il sabato e festivi viaggiano gratis)

è consigliabile procurarsi il biglietto nei giorni prima della partenza a Napoli ed è possibile farlo anche online  >>> http://www.trenitalia.com/

….Buena Ventura!!

1 e 2 Luglio: Parmenide e la via Silente – in bici da Agropoli ad Ascea

 

Cicloverdi-NapoliFiab e Cycling Magna Graecia International Fellowship of Rotarians stanno organizzando un weekend per i giorni 1 e 2 Luglio (sabato e domenica). Si è pensato il seguente programma:
1) Partenza con treno regionale dell 08,55 da Napoli Centrale per arrivare alle 10,20 ad Agropoli. Troveremo un transfer che trasporterà i bagagli ed eventualmente chi non vuole pedalare sino all’Agriturismo Parmenide di Casalvelino (www.agriturismoparmenide.it), ove alloggeremo.
2) All’arrivo a Casalvelino troveremo un buffet dove ci rifocilleremo, (Distanza: 50 km | Dislivello: 725.5 metri Altitudine Partenza: 15.28 metri | Altitudine Arrivo: 7.55 metri | Altitudine Massima: 126.79metri), . tracciato percorso: https://goo.gl/maps/BdLwv6eCzem
Difficoltà ***/**** Medio/Alta.
Il pomeriggio riposo, piscina o mare(con transfer).
Alle ore 18,30 ci sarà una conversazione, a cura della Cicling Magna Graecia-IFR, che condivide l’evento, sulla storia della zona denominata “Velia”.
Alle ore 20,30 cena all’agriturismo e poi musica e a dormire.
3) La mattinata si svolgerà, dopo la colazione, per chi vuole al mare o in piscina o un giro fino a Pisciotta (Distanza solo andata: 20.2 km | Dislivello: 495.6 metri Altitudine Partenza: 12.34 metri | Altitudine Arrivo: 173 metri | Altitudine Massima: 208.24metri)
4) Alle 13,30/14,00 buffet all’agriturismo, riposino e partenza con il treno regionale da Vallo Scalo dell 17,22.
Il costo del tutto è di € 80,00 a persona.
I posti in attesa di riserva sono 30.
CHI E’ INTERESSATO DEVE COMUNICARLO AI CONTATTI in modo da creare una prima lista per poter confermare la struttura.
Contatti:
Antonello del Plato 3356632554
Pasquale Di Costanzo 3313928015

Assistenza tecnica: Gigio Buffardi
per aggiornamenti consultare al link seguente l’Evento sul gruppo Facebook di Cicloverdi

Al 19.06.2017 i partecipanti sono 16(minimo 30 partecipanti)

domenica 18 giugno – in bici al Castello Lacellotti di Lauro

Attenzione evento annullato per ridotto numero di adesioni 

Sarà riproposto in una stagione meno “balneare” a settembre, ottobre 2017

 

Guide:
Tommaso Arcella 3483687581
Prenpotazione obbligatoria ai fini della trasmissione alla guida mediante whatsapp: 3483687581 entro le ore 24,00 del 15/06/2017.
Vincenzo Zerola 3201850543

Si invita a comunicare la partecipazione almeno due giorni prima tramite messaggi o whatsApp al numero 3483687581, al fine della definizione della prenotazione per la guida, poichè i gruppi di visita, non devono superare le 20 persone.

PUNTI DI AGGREGAZIONE :
1 – Appuntamento: ore 7.00 in piazza Nazionale , giardini
PARTENZA: ore 7:30
ARRIVO : ore 10,30

2- Per l’intermodalità treno-bici:
Per trenitalia: appuntemento fuori la stazione centrale P.za Garibaldi ore 7,00
Partenza treno diretto n° 22225 delle 7,25, €. 3,10, arrivo 8,31.
Oppure 7,50 treno con cambio a Cancello n° 12414 €. 5,70, arrivo ore 8,31.
Da Nola treno ore 16,06 n° 2430 con cambio a Salerno €. 4.30
Oppure alle ore 16,59 con cambio a Cancello €. 2,60.
Oppure ore 18,30 con cambio a Salerno €. 11,70.
Per la circumvesuviana:
Partenza dalla Napoli stazione di P.za Garibaldi interrata
partenza ore 7,48 e arrivo ore 8,30
oppure partenza ore 8,,18 arrivo 9,00.
Ritorno da Nola:
partenza ore 16,46 arrivo 17,30, oppure
pertenza ore 17,16 arrivo 18,00, oppure
pertenza ore 18,16 arrivo 19,00.
Su questa linea è possibile viaggiare con bicicletta al seguito a discrezione del capotreno il quale può valutare, in funzione del grado di affollamento del treno, se consentire o meno il trasporto della bicicletta ed il numero delle biciclette trasportabili per convoglio. La decisione
Il trasporto della bicicletta su questa linea non è gratuito in quanto è necessario pagare un secondo biglietto.
Le biciclette pieghevoli vengono assimilate, purché piegate, ad un bagaglio a mano e pertanto sono sempre trasportabili.

N.B. I ciclisti, associati e non, che useranno il treno non potranno usufruire delle guide del gruppo che partirà in bici da P.za Nazionale.

Prezzo dell’ingresso al castello con guida €. 5,00 con inizio visita alle ore 10,45 irrevocabile.

TIPOLOGIA PERCORSO
Circa 86 km. A/R dei quali circa 14 km Nola-Lauro in leggera salita.
Dalla stazione di Nola Km. 14,200
Pendenza max ultimi 10 km. 2,8%
Dislivello circa 317 metri.
Classificazione difficoltà percorso “3+” su max “5”.
Difficoltà per il trtaffico fino a Pomiglia, poi la variante abbastanza larga asfaltata ma a scorrimento veloce, da Nola

tracciato e altimetria e tracciato GPS https://l.facebook.com/l.php?u=https%3A%2F%2Fwww.strava.com%2F&h=ATMGNLphx1_ZaflqnYv_d0UWMkOBFtH8-AbS4_yPuDuOy9Ajruw-WSs-XwSrHNefJv8p7cr8k6KSM2mlCorHMc02pbRMrjb2JSWPAg4LkL-Xxp9XLRNdqek0XTGQXI7353AJEEo&enc=AZMP7UQ4jUqG5CZsN4qvhRAN8qb0lbyZzg5AdQaFOTrDgshFfqk33s8JoJquBljYTKE&s=1

TRACCIATO
Da P.za Nazionale proseguire per Via Poggioreale;
Via Nazionale delle Puglie SS. 7bis;
Dopo Pomigliano, Variante 7bis;
Da Nola Via Nola San Vitaliano;
Via Circumvallazione per Saviano;
Via S. Paolo Belsito SS. 367;
SS. 403 per Liveri;
Proseguire per Marzano di Nola;
Lauro: Via Municipio;
Salita al castello, molto ripida ma moolto breve.

OPZIONE RISTORANTE
KIPON pizzeria-braceria
Via Principe Amedeo n° 19. Locale condizionato.

Due menù alternativi a scelta per €. 20,00
con un minimo di prenotazione di 20 persone da notificare entro il giorno 15 ore 12,00
Primo menù::
Antipastoall’italiana (salumi formaggi e verdura);
Primo piatto: pasta al pomodoro fresco;
Macedonia, dolce e bibite incluse (birra, vino ecc.)
Secondo menù:
Primo: pasta al pomodoro fresco;
Secondo: Arista di maiale oppure cosciotti di pollo;
contorno;
macedoni, dolce e bibite incluse (birra, vino ecc.)

Siete invitati a prenotarvi quanto prina possibile.

Per chi vuole fare la colazione a sacco ci sono due piazzette idonee al centro della città.

ASSOLUTAMENTE OBBLIGATORIO :
1. CASCO
2. BICI MTB OPPURE BDC, IN BUONE CONDIZIONI.
4. PREPARAZIONE FISICA ADEGUATA
5. CAMERA D’ARIA
6. DISTANZIARE IL BIKER CHE CI PRECEDE PER EVITARE COLLISIONI

CONSIGLIATE :
9. ACQUA DA BERE IN GIUSTA QUANTITA’

Prima della partenza verrà assegnato il classico ruolo di “scopa” e “palo” a più bikers.

A giorni sarà indicato il luogo per bivaccare o il ristorante per quelli che voglio pranzare comodi.

ATTENZIONE
Non è una gara ma una uscita in bicicletta amatoriale.
Pertanto ognuno, solo partecipando, tacitamente accetta e si assume la completa responsabilità della propria presenza, dispensando l’Associazione Cicloverdi Fiab Napoli, gli organizzatori ed il capogita da qualsivoglia responsabilità per eventuali infortuni e/o danni di qualsiasi genere e natura, subiti e procurati (per qualsiasi motivo) dai/ai Partecipanti che spontaneamente aderiscono all’escursione amatoriale in oggetto.
In caso di annullamento, per motivi meteo o qualsiasi altra motivazione, verrà data comunicazione sulla pagina dell’evento Facebook entro le ore 22:00 del giorno precedente tramite la chat Whats-up “Gruppo bici”.

Un po’ di storia
Il castello Lancellotti fu edificato in posizione eminete, su una roccia rivolta a mezzogiorno denominata “primo sasso”, dove, probabilmente, vi era già stata una preesistente costruzione in epoca romana.
Il primo documento in cui si facenno all’esistenza di questo castello risale al 976 dove si parla di “Castel Lauri” che non vuole indicare il castello di Lauro quanto piuttosto il paese, casale di Lauro.
Altre testimonianze successive sono state trovate, ma la prima che alluse con chiarezza al castello si legge nei registri della Cancelleria angioina nel repertorio dell’anno 1277, quando a Margherita de Toucy, cugina di Carlo I d’Angiò, fu concessa la custodia del castello di Lauro “pro habiliora mora”.
Diverse le signorie che si sono succedute: i Principi del Principato di Salerno nel periodo longobardo; i Sanseverino Conti di Caserta nel periodo normanno; i del Balzo Conti di Avellino nel periodo svevo-angioino; gli Orsini Conti di Nola nel periodo aragonese; infine i Pignatelli e i Lancellotti.
Proprio durante la signoria dei Lancellotti il castello venne dato alle fiamme dai repubblicani francesi e lasciato abbandonato fino al 1870 quano il principe don Filippo Massimo Lancellotti avviò i lavori di ricostruzione.
Oggi è una delle residenze d’epoca più suggestive e visitate di tutta la Campania.

CONOSCO IL PROGRAMMA, FA PER ME?
Non sempre gli accompagnatori sono in grado di intervenire in caso di particolari difficoltà (fisiche, meccaniche).
Ogni partecipante si informi preventivamente sul programma e sul tipo di percorso (chilometri, dislivelli e difficoltà) leggendo la descrizione del percorso oppure contattando la guida mediante Messaggio personale su Facebook.
Chi vuole partecipare deve valutare bene se è effettivamente è in grado di partecipare e se la sua bicicletta è adeguata.
La bicicletta deve essere in perfetta efficienza.
Bisogna assicurarsi che i pneumatici siano in buono stato, gonfi e avere una camera d’aria di riserva; che i freni siano efficienti e il sellino sia all’altezza giusta.
Gli altri partecipanti durante le gite possono darvi una mano in caso di foratura, non possono invece rimediare alle inevitabili conseguenze di una cattiva manutenzione del mezzo.
Con la bicicletta in buono stato vi divertite voi e rispettate gli altri partecipanti evitando di far subire a loro i vostri contrattempi.
La partecipazione alla ciclo-escursione è gratuita eccetto la quota di ingresso e guida.


In questa pagina vi sono una liberatoria per i minori non accompagnati ed una liberatoria per coloro che non sono iscritti a nessuna associazione FIAB.
Vanno lette sottoscritte in ogni sua parte e consegnata alla partenza.

Domenica 18 giugno pomeriggio – A Nisida: dal Parco Letterario a Porto Paone

Organizzatrice Teresa Dandolo cell.3387523019

L’associazione Fiab Napoli Cicloverdi da anni promuove l’uso della bicicletta valorizzando percorsi che facciano conoscere ai cittadini la bellezze di Napoli.
Domenica 18 Giugno assisteremo allo spettacolo del tramonto sull'”isola che non c’è” con la guida della prof.ssa Maria Franco che presenterà il parco letterario e il lavoro del laboratorio di scrittura fatto con i ragazzi di Nisida.
Il gruppo visiterà la lavanderia borbonica e giungerà attraverso i sentieri a porto Paone.
Coloro che vengono in bici, appuntamento alle 16,00 a piazza Plebiscito, mentre per coloro che vengono a piedi l’appuntamento è alle ore 17,30 all’ingresso del l’istituto minorile di pena.
Indossare scarpe comode
Prenotazione obbligatoria al cell.3387523019 con wathapps entro venerdì 16 Giugno ore 23,00 indicando Cognome, Nome cell. e se si interverrà in bici o a piedi

11 giugno i due passi dei Monti Alburni – Memorial Gino Aji

i due passi sui Monti Alburni
Memorial Gino Aji
bici + auto (**** difficile !! – per tutti i tipi di bici)
 
guida – Antonio Daniele 3337188318
IMPORTANTE: per un miglior coordinamento e per qualsiasi comunicazione importante obbligo di comunicare alla guida la partecipazione chiamando sul cellulare o sms o wahtsapp entro sabato 10 ore 17,00;

ricordiamo il segretario scomparso a dicembre 2008 con questa ciclo-escursione nei luoghi che Gino Aji ci ha fatto conoscere ed amare

gino ajiGino Aji

Ciao Gino !!!!

rendiamo omaggio a te che ci hai fatto conoscere il vero “Spirito d’ Avventura”

Appuntamento in auto  Piazza Garibaldi Hotel Terminus h. 7,30
 (ottimizzare i carichi con più bici e persone a bordo !)
partenza auto h 8,00 precise!
Autostrada Napoli-Salerno-Reggio Calabria
uscita Polla (km 125 da Napoli ore 10,00) proseguire per Sant’Arsenio; h 10,15 nella piazza principale del paese si parcheggiano le auto.
 
Serra del Corticato
Percorso dei due Passi (Passo Serra Corticato e Passo della Sentinella):
Sant’Arsenio, San Pietro al Tanagro, Prato Perillo (si devia a destra) per San Marco, Pozzale,
  “Serra del Corticato”, Sacco, Roscigno*, San Rufo, San Pietro al Tanagro, Sant’ Arsenio.
*A Roscigno ci recheremo a Roscigno Vecchia paese abbandonato  negli anni cinquanta per una frana e che è oggi immutato nel tempo come in un’istantanea scattata sessant’anni fa
 Roscigno Vecchia
Partenza in bici ore 10,30 da Sant’Arsenio e rientro  previsto ore 16,00 a Sant’Arsenio 
link qui sotto a mappa, dislivello altimetrico, file  . kml per visualizzazione su Google Hearth  e file .gpx per navigatore:
dati percorso:
  • km. totali in bici km. 60,00
  • – dislivello totale metri 1.278
  • – pendenza massima in salita 13% 
  • – pendenza massima in discesa 16%.
Bici in ordine, camere d’aria di scorta, k-way obbligatorio, abbigliamento per basse temperature, riserva d’acqua e…….Spirito d’Avventura!
Colazione al sacco con possibilità di approvvigionamenti in loco (BAR)