Domenica 28 maggio: Cantine aperte a Sant’Agata de’ Goti

Guida: Titti Vollero 3396795037

Cantine Aperte è un evento organizzato in tutta Italia nell’ultima domenica di maggio, durante la quale le cantine socie del Movimento Turismo del Vino, aprono le loro porte al pubblico, favorendo un contatto diretto con gli appassionati di vino e non solo.

L’itinerario è molto suggestivo, raggiungeremo, domenica 28 maggio, lo splendido borgo di Sant’Agata de’ Goti, attraverso l’acquedotto Carolino, passando per il Monte Longano, tra boschi e frutteti per lunghi tratti a traffico zero.

Una breve salita ci porterà a percorrere il tratto, completamente protetto e a traffico zero, sul monte Longano, proprio sull’opera di Vanvitelli che ci porta fino a Sant’Agata de’ Goti, sosteremo alla settecentesca fontana Mustilli, in contrada Santa Croce e poi diretti a destinazione.
Visita del borgo per poi andare alle storiche Cantine Mustilli per la degustazione gratuita di vini.
┈┈┈┈┈┈┈┈┈┈┈┈┈┈┈┈┈┈
✔ PROGRAMMA
Andata appuntamento alla stazione ore 7,,30
Treno Regionale n. 12414 partenza da Napoli ore 7.50 arrivo a Maddaloni Inferiore ore 8.29 € 2.60
Ritorno
Treno Regionale 26073 partenza da maddaloni Inferiore ore 16,47 arrivo a Napoli ore 17.23 € 2.60
Treno Regionale 26075 partenza da Maddaloni Inferiore ore 17,47 arrivo a napoli ore 18,23 € 2,60

Per chi vuole è possibile raggiungere Caserta anche direttamente in Bici da Napoli.
Appuntamento ore 7.15 partenza inderogabile ore 7.30 Piazza Nazionale rif
Tutti i partecipanti, sia quelli che arrivano in treno che quelli direttamente in bici da Napoli si troveranno alle ore 8,45 alla stazione di Maddaloni Inferiore per unirsi agli amici di Marcianise.


✔ Note tecniche:
– Distanza: 48 km complessivi a/r;
– Difficoltà: percorso facile per chi è avvezzo alla bici, per i neofiti è necessaria una buona preparazione fisica.
– Bicicletta: qualsiasi tipo o modello purchè con cambio; si raccomanda di verificare l’efficienza del mezzo (freni e ruote) è consigliabile avere un kit ricambio per camera d’aria;
– Pranzo:antipasto di profotti tipici del territorio che consumeremo nella corte o nel vigneto di Mustilli al costo di max 10 euro a persona; mentre per coloro che non possono rimanere tutta la giornata, faranno ritorno autonomamente.

✔ Caratteristiche del percorso: dislivello iniziale di 180 mt sviluppati in 4 km, con un piccolo strappo finale per salire fino all’acquedotto Carolino (se non ce la fai nessun problema, si può anche scendere dalla bici e spingere!). Segue un bellissimo falsopiano in mezzo al bosco e infine una discesa fino a Sant’Agata de’ Goti.
Al ritorno due strappi ci portano in quota, falsopiano e discesa fino a Maddaloni.

Da prestare attenzione durante i 2km sulla Provinciale 335 che da Maddaloni porta ai Ponti a Valle, sia all’andata sia al ritorno. Muoversi rigorosamente in fila indiana.
Altimetria Marcianise – Sant’Agata de’ Goti

┈┈┈┈┈┈┈┈┈┈┈┈┈┈┈┈┈┈

✔ Cantina Mustilli – Il programma della giornata.

Degustazione vini con Paola e Anna Chiara
dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 18.00

Passeggiata nelle antiche cantine sotterranee
dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 18.00
La visita si effettua per gruppi di massimo 20 persone

Gioco “scopri l’intruso”: Cosa c’è nel bicchiere?
dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 18.00

Nel Chiostro di San Francesco
Esposizione fotografica “Dove il tempo non ha fretta”, Le cantine del territorio di Speranza Maiello
Inaugurazione ore 11, Chiostro di San Francesco Comune di S. Agata dei Goti

┈┈┈┈┈┈┈┈┈┈┈┈┈┈┈┈┈┈

☐ Regole per una corretta cicloescursione

E’ necessario partecipare alle gite con la bicicletta in ordine: cambio e freni funzionanti, gomme gonfie e adatte al percorso da fare.
E’ necessario portare con sé una camera d’aria di scorta.

Porta sempre un giubbino catarifrangente (va bene anche quello di corredo all’auto) e in caso di uscite serali o notturne, luci sulla bici.

Ti consigliamo di usare sempre il casco, e di indossare indumenti adatti al meteo: da portare sempre con sé una mantellina da pioggia, o un micro-impermeabile, o un K-way o simili.

Porta sempre con te una buona scorta di acqua e qualche snack, un documento e possibilmente il cellulare.

Rispetta sempre il codice della strada.

Nessuno resta indietro.
In caso di rotture o foratura sarai aiutato a risolvere il problema.
Se in qualche salita non ce la fai puoi tranquillamente scendere dalla bici e spingere, oppure riposare. Non è una corsa, siamo amici che condividono una passione, quella del turismo lento, slow. Senza fretta, senza ansia.

L’iscrizione alle gite è da ritenersi autocertificazione di idoneità fisica. Fiab Napoli Cicloverdi non si assume responsabilità per eventuali incidenti o danni a persone o cose che si verificassero prima, durante e dopo l’escursione.
Le escursioni sono riservate ai soci FIAB regolarmente iscritti per l’anno in corso.
E possibile partecipare alla prima escursione anche non essendo iscritto alla FIAB, per valutare la possibilità di una iscrizione

Importante
Fiab Napoli Cicloverdi non è un tour operator da cui pretendere professionalità turistica, per cui non è concepibile considerare l’organizzatore (che è un/una volontario/a e per questo meritevole di rispetto) alla stregua di colui/colei che debba risolvere tutti i più disparati bisogni.

Qualsiasi difficoltà si presenti, sia organizzativa che logistica, va affrontata collettivamente, senza delegare la sua soluzione all’organizzatore di turno: è una questione di rispetto per chi ha più lavorato.
Guida Titti Vollero 3396795037

Buona cicloescursione!