sabato 14 luglio: pedalando tra le vigne

FESTAMBIENTE 2018 – PEDALANDO TRA LE VIGNE
DEGUSTANDO I VINI BIO DI CASTELVENERE
Appuntamento ore 7,30 stazione centrale
per prendere il treno numero 12414 delle ore 07,50 arrivo alla stazione Fs di Maddaloni alle ore 08,21
A Maddaloni ci incontreremo con il gruppo di “FIAB Marcianiseinbici” e proseguiremo per Castelvenere con UN PERCORSO DI CIRCA TRENTACINQUE CHILOMETRI DI SOLA ANDATA
Il Ritorno é previsto in treno alle ore 18,52 dalla stazione FS di Telese Cerreto ed arrivo alla stazione Fs di Caserta alle ore 19,37
partenza da Caserta alle ore 20,07 arrivo a Napoli alla stazione centrale alle ore 20,55
Il programma prevede un itinerario in territorio di Castelvenere
dalla Località Marraioli al centro urbano, con tappa alle
cinque aziende vitivinicole che hanno produzione biologica
e/o utilizzano energie rinnovabili.
In ogni tappa si svolgerà una breve visita con degustazione gratuita.
Ai visitatori verrà consegnata all’arrivo alla prima tappa una sacca portacalice.
Sarà possibile fare l’acquisto comune di bottiglie di vino nelle aziende, con consegna successiva.
Programma:
Ore 10.30
Arrivo a Castelvenere dal Ponte Maria Cristina di Solopaca
e Strada provinciale
Via Martaioli: prima tappa/visita/degustazione alla Canyina Capolino Perlingieri (30 min.) produzione biologica. L’azienda produce anche olio extravergine di oliva www.capolinoperlingieri.com

Via Marraioli-Strada Nazionale Sannitica: seconda
tappa/visita/degustazione all’Azienda Agricola Castelle
(30 min.), produzione biologica. L’azienda ospita spesso degustazioni
con accostamenti gastronomici. www.castelle.it

Strada Nazionale Sannitica: terza
tappa/visita/degustazione all’Antica Masseria Venditti (30
min.), produzione biologica dal 1988, ospita un vigneto didattico con 20 vitigni antichi. www.venditti.it

Ore 13.00
Presentazione dell’ Etichetta CIBO DI QUALITÀ da ENERGIA 100% RINNOVABILE, con la
partecipazione della responsabile energia Katiuscia Eroe di Legambiente Nazionale, nell’Enoteca Comunale.
Brindisi in abbinamento con “grottone”stagionato in grotta tufacea e taralli artigianali all’olio extravergine di oliva.

Ore 14.00
Pranzo su prenotazione
Menù fisso antipasto, primo, acqua e vino presso: Antica Masseria Venditti (€10.00)

Menù fisso antipasto, primo, acqua e vino con degustazione wine & food presso: Azienda
Agricola Castelle (€ 20.00)

Ore 16.00
Visita al centro storico
Percorso emozionale tra cantine tufacee e torre angioina alla scoperta della secolare storia
vitivinicola di Castelvenere.
guida del giornalista ed esperto di storia e viticultura locale Pasquale Carlo
Saranno aperte per l’occasione alcune cantine scavate nel tufo del centro storico, e la Torre
Angioina da poco restaurata, con ascensore. Sosta sul terrazzo panoramico.

17.00
Via Orto del Borgo- Via Borgo antico –via Curtole Quarta tappa/visita/degustazione alle Cantine
Giacomo Simone (30 min.).
La Cantina ipogea è costruita nel tufo. La produzione è biologica e biodinamica e Giacomo è un
giovane agricoltore. www.simonegiacomo.it

Quinta tappa/visita/degustazione all’ Azienda Agricola Torre Venere. Sentiero rurale sterrato
inedito.
L’azienda è ecocompatibile, con una cura attenta della fertilità del terreno. www.torrevenere.it
Il sentiero, di 300 metri, tra i vigneti ed un bosco di noci dalle Cantine Giacomo Simone
conduce all’Azienda Agricola Torre Venere attraversando con un ponte in legno su un torrente,
ed ha come scorcio una lunga parete in tufo grigio alta 10 metri, con una grotta tufacea che
servì da ricovero antiaereo nella seconda guerra mondiale.
Per questo percorso sono consigliate scarpe comode, ed è possibile portare la bici a mano.
18.00
Ritorno alla strada nazionale sannitica e rientro
N.B. Per questioni logistiche e organizzative si prega di confermare il prima possibile la partecipazione all’evento.
Guide:
Francesco Landolfi 339 6831431
Teresa Dandolo 3387523019
——————————————————————————————-
☐ Regole per una corretta cicloescursione
(grazie agli amici di Firenze Ciclabile)

E’ necessario partecipare alle gite con la bicicletta in ordine: cambio e freni funzionanti, gomme gonfie e adatte al percorso da fare.
E’ necessario portare con sé una camera d’aria di scorta.

Porta sempre un giubbino catarifrangente (va bene anche quello di corredo all’auto) e in caso di uscite serali o notturne, luci sulla bici.

Ti consigliamo di usare sempre il casco, e di indossare indumenti adatti al meteo: da portare sempre con sé una mantellina da pioggia, o un micro-impermeabile, o un K-way o simili.

Porta sempre con te una buona scorta di acqua e qualche snack, un documento e possibilmente il cellulare.

Rispetta sempre il codice della strada.

Nessuno resta indietro.
In caso di rotture o foratura sarai aiutato a risolvere il problema.
Se in qualche salita non ce la fai puoi tranquillamente scendere dalla bici e spingere, oppure riposare. Non è una cosa, siamo amici che condividono una passione, quella del turismo lento, slow. Senza fretta, senza ansia.

L’iscrizione alle gite è da ritenersi autocertificazione di idoneità fisica. Fiab Napoli Cicloverdi non si assume responsabilità per eventuali incidenti o danni a persone o cose che si verificassero prima, durante e dopo l’escursione.

Importante
Fiab Napoli Cicloverdi non è un tour operator da cui pretendere professionalità turistica, per cui non è concepibile considerare l’organizzatore (che è un/una volontario/a e per questo meritevole di rispetto) alla stregua di colui/colei che debba risolvere tutti i più disparati bisogni.

Qualsiasi difficoltà si presenti, sia organizzativa che logistica, va affrontata collettivamente, senza delegare la sua soluzione all’organizzatore di turno: è una questione di rispetto per chi ha più lavorato.

Buona cicloescursione!