Sabato 5 dicembre: in bici Verso Rocchetta e Croce (CE)

Guida: Gennaro Cera 339 4200421

Si prega di dare conferma di partecipazione alla guida entro le 18 del giorno precedente la gita tramite sms.

Leggere attentamente note e caratteristiche del percorso

3226701836_0c0fce9276_o

Lunghezza e difficoltà del percorso:

Il percorso, tutto su strada asfaltata, ha una lunghezza di 70 chilometri, un dislivello complessivo di 1028 metri ed ha il suo culmine con il passo di Rocchetta e Croce (666 mt\slm)

2

Partenza e arrivo: Ritrovo ore 8,00 parcheggio di Triflisco (vicino al barTriflisco). Partenza ore 8,30 (si parte alle 8,30 precise!)

Rientro previsto per le ore 15 a Triflisco.

Triflisco è raggiungibile in auto da Napoli percorrendo la A1 in direzione Roma. Uscire a Santa Maria Capua Vetere e proseguire in direzione Sant’Angelo in Formis. Triflisco è a pochi chilometri.

Note: In questo periodo le giornate sono molto corte ed il percorso non è proprio tra i più semplici (****). Non ce ne sarà assolutamente bisogno ma ricordiamoci di equipaggiare la bici di fanalini anteriori e posteriori

Colazione al sacco o, meglio, barrette.

Lungo il percorso è possibile approvigionarsi d’acqua.

Percorso: Si parte da Triflisco (90 mt\slm) puntando verso Pontelatone da dove inizia la salita verso il valico di Rocchetta e Croce (666 mt\slm). Attraverseremo Formicola, Fondola, Cavallari e infine, superata Rocchetta e Croce valicheremo affacciandoci sulla piana di Riardo con il Massiccio del Matese sullo sfondo. Una lunga discesa ci porterà verso Pietramelara che attraverseremo una volta arrivati a valle. Ci dirigeremo ora verso est in direzione Baia e Latina, Alvignano e Caiazzo dove aggireremo il monte Maggiore puntando nuovamente verso Triflisco.

1

Si raccomanda di verificare che la bicicletta sia in ordine, di portare con se una camera. d’aria di scorta, di indossare il casco e di equipaggiare la bici di fanalini.

Si declina ogni responsabilità essendo il giro organizzato in forma amatoriale.

Prima della gita: Conosco il programma, fa per me? Non sempre gli accompagnatori sono in grado di intervenire in caso di particolari difficoltà (fisiche, meccaniche). Ogni partecipante si informi preventivamente sul programma e sul tipo di percorso (chilometri, dislivelli e difficoltà ). Chi vuole partecipare deve valutare bene se è effettivamente è in grado di partecipare e se la sua bicicletta è adeguata. La bicicletta deve essere in perfetta efficienza. Bisogna assicurarsi che i pneumatici siano in buono stato, gonfi e avere una camera d’aria di riserva; che i freni siano efficienti e il sellino sia all’altezza giusta. Gli altri partecipanti durante le gite possono darvi una mano in caso di foratura, non possono invece rimediare alle inevitabili conseguenze di una cattiva manutenzione del mezzo. Con la bicicletta in buono stato vi divertite voi e rispettate gli altri partecipanti evitando di far subire a loro i vostri contrattempi.
N.B. SI PREGA VIVAMENTE DI RISPETTARE GLI ORARI DI APPUNTAMENTO. GRAZIE