sabato 21 ottobre: CiclArte – L’architettura di Ferdinando Sanfelice

Guida: Teresa Dandolo per info: >> 3387523019

Partiremo da piazza Plebiscito (alle 10:30) per esplorare l’architettura di Ferdinando Sanfelice per giungere a Monte di Dio dove osserveremo l’architettura di Palazzo Serra-Cassano e della chiesa della Nunziatella
Attraverso il Corso Umberto arriveremo alla chiesa dell’Annunziata. Risalendo via Duomo ci recheremo al quartiere Sanità con Palazzo dello Spagnolo e Palazzo Sanfelice.
Ultima tappa del percorso il bosco di Capodimonte con la chiesetta di San Gennaro e la fabbrica della ceramica.

Percorso di bassa difficoltà
Appuntamento ore 10,00 in Piazza Plebiscito
partenza ore 10,30

Domenica 22 ottobre: Giro in bici del Matese (altro versante)

Guida: Francesco Landolfi 3396831431

difficoltà: molto difficile (level ****)

Giro per l’altro versante del Matese .

 

Giro per l’altro versante del matese . Il percorso può essere effettuato anche in auto .
Contrariamente alle volte precedenti ognuno dovrà venire con auto propria .
Il ritrovo averrà alle ore NOVE di fronte alla stazione FS di vairano scalo caianello. La partenza avverrà alle ore NOVE E QUINDICI .
Dopo una breve pausa a mozzarella di bufala per il rifornimento di coloro che sono sprovvisti di colazione a sacco percorreremo in salita i comuni di Vairano Patenora, Ailano , Raviscanina , infine Piedimonte Matese breve pausa glicemica per finire in bici in località San Pasquale dopo aver fatto 7 km con un dislivello di cinquecento metri dove effettueremo la pausa pranzo meritata . Verremo scortati da un’auto della guida dove potremo lasciare in custodia oggetti (piccoli) panino cibariA
In discesa rifaremo i comuni visti all’andata fermandoci volta per volta conoscere la storia e le bellezze di ognuno.
Una guida esperta dei luoghi su citati ci accompagnerà .
Il percorso di sola andata è di QUARANTADUE CHILOMETRI
percorso su google maps:
https://goo.gl/maps/4hiSdYsQZBk
Per chi ama i numeri qui le altitudini dei paesi attraversati :
Vairano Patenora : 162 m
Raviscanina 358 m
Piedimonte Matese 170m
Piedimonte Matese Santuario Santa Maria Occorevole
SEICENTOSESSANTA METRI DI ALTITUDINE fine del supplizio inizio del belvedere.
UTILI DI PORTARE CON SE:
– BUON SENSO
– camera d’aria, gonfiatore, giubbotto riflettente
– auricolari per poter rispondere al cellulare senza problemi.
…………….
ATTENZIONE
Non è una gara ma una uscita in bicicletta amatoriale.
Pertanto ognuno, partecipando, tacitamente accetta e si assume la completa responsabilità della propria presenza, dispensando l’Associazione Cicloverdi Fiab Napoli, gli organizzatori ed il capogita da qualsivoglia responsabilità per eventuali infortuni e/o danni di qualsiasi genere e natura, subiti e procurati (per qualsiasi motivo) dai/ai Partecipanti che spontaneamente aderiscono all’escursione amatoriale in oggetto.
…………….
CONDIZIONI DI ANNULLAMENTO
In caso di annullamento, per motivi meteo o qualsiasi altra motivazione, verrà data comunicazione per telefono a coloro che si prenoteranno per telefono
……………………..……
CONOSCO IL PROGRAMMA, FA PER ME?
Non sempre gli accompagnatori sono in grado di intervenire in caso di particolari difficoltà (fisiche, meccaniche).
Ogni partecipante si informi preventivamente sul programma e sul tipo di percorso (chilometri, dislivelli e difficoltà) leggendo la descrizione del percorso oppure contattando la guida mediante Messaggio personale su Facebook.
Chi vuole partecipare deve valutare bene se è effettivamente è in grado di partecipare e se la sua bicicletta è adeguata.
La bicicletta deve essere in perfetta efficienza.
Bisogna assicurarsi che i pneumatici siano in buono stato, gonfi e avere una camera d’aria di riserva; che i freni siano efficienti e il sellino sia all’altezza giusta.
Gli altri partecipanti durante le gite possono darvi una mano in caso di foratura, non possono invece rimediare alle inevitabili conseguenze di una cattiva manutenzione del mezzo.
Con la bicicletta in buono stato vi divertite voi e rispettate gli altri partecipanti evitando di far subire a loro i vostri contrattempi.
La partecipazione alla ciclo-escursione è gratuita.
…………….
Consenso per la privacy. Informativa ai sensi dell’art. 13, d. lgs 196/2003.
I Suoi dati personali saranno utilizzati da Cicloverdi Fiab Napoli per l’invio della newsletter. Questi dati non verranno usati per altri scopi pubblicitari.
Ai sensi dell’art. 7, d. lgs 196/2003 potrà esercitare i relativi diritti, fra cui consultare, modificare i suoi dati o richiederne la cancellazione inviando una mail a: cicloverdiposta@gmail.com

INSISTO nell elencare quanto sopra in quanto non vi sono mezzi pubblici di assistenza durante il percorso.
Per info chiamare al numero 339 6831431

Domenica 15 ottobre: Visita in bici al Parco dei Camaldoli con WWF Napoli

Guida:  Teresa Dandolo 3387523019
per tutti i tipi di bici con ruote adatte a sterrato leggero: lievemente impegnativo
PROGRAMMA
Appuntamento domenica 15 ottobre alle ore 9,30 in piazza Vanvitelli al Vomero partenza ore 10,00.
Giunti al Parco seguirà una visita guidata per adulti e bambini con esperti alla scoperta del Parco attraversando luoghi ricchi di biodiversità.
Per chi non volesse venire in bicicletta informiamo che il siti è servito dalla linea 144 ANM.
Adatto ai bambini
Aderiamo all’iniziativa di WWF Napoli che con questo evento inaugura un nuovo appuntamento autunnale per tornare a parlare dell’importanza della biodiversità nei contesti urbani e, in un’ottica di continuità di rapporti con le Amministrazioni e per vicinanza di contenuti.L’evento si può considerare anche un primo passo verso Earth Hour 2018 e altre vostre iniziative che riguardano in modo più ampio la sostenibilità delle città.
Entrambi gli eventi – Urban Nature e Earth Hour – rientrano infatti nell’obiettivo più generale di riconoscimento del valore della natura come base essenziale e imprescindibile per il benessere dell’uomo grazie agli importanti collegamenti tra natura in città, questioni climatiche (mitigazione e adattamento) e di sostenibilità e in generale sul ruolo cruciale che le città avranno per il futuro del Pianeta, visto che nel 2050 quasi il 70% della popolazione mondiale vivrà all’interno di queste.
l’evento si pone prioritariamente i seguenti obiettivi:
• far scoprire/conoscere la Natura in città e la sua importanza (Servizi ecosistemici, benessere, salute, suolo, clima, etc), facendo acquisire un nuovo “sguardo” rispetto alla Natura “sotto casa” attraverso la partecipazione attiva (citizen science) con aspetti di protezione e cura per la sua crescita (balconi, giardini condivisi, etc);
• “rileggere” le città come ecosistemi aperti e sostenibili e suggerire comportamenti virtuosi;
• aggregare nuovi soggetti e attivare comunità nella “scoperta e cura della Natura” (dalla citizen science alla citizen conservation).

domenica 15 ottobre: bici+nave a Procida e all’isolotto di Vivara

Guide:
a) Bartolo Bianco 331 7920167
b) Antonello del Plato 335 6632554
L’evento è riservato ai soci Fiab Napoli Cicloverdi 2017 o ai nuovi soci che si tessereranno per il 2018 (iscrizioni anche al momento della partenza).
alla Appuntamento domenica 15 ottobre alle 8,20/8,30 allabiglietteria della Caremar al porto di Pozzuoli.
Imbarco e partenza ore 9,00. Arrivati a Procida, breve sosta al bar sul porto per colazione e ci dirigiamo a Vivara. Ore 10,30 inizio visita guidata con assistenza della Protezione Civile.
Al termine della visita (presumibile ore 12,30) ci dirigeremo, visitando gli angoli più suggestivi di Procida, sotto la guida di Bartolo Bianco, allo stabilimento Grotta Blu(adiacente il porto di Procida), dove chi vuole pranzare, avrà la possibilità di usufruire anche dei lettini ed ombrelloni sulla spiaggia. Il pranzo ha il costo di € 18,00 e comprende un primo a base di pesce, due verdure come secondo, dolce, acqua e bibita.
Rientro a Pozzuoli con il traghetto delle 16,30 della Med Mar.
Costi:
1) Biglietto andata € 9,80
2) Trasporto bici € 3,00
3) Visita a Vivara con guida € 10,00
4) Pranzo(facoltativo) con lettino sulla spiaggia € 18,00
5) Biglietto rientro € 7,30
6) Trasporto bici € 3,00
I partecipanti dovranno consegnare prima della visita di Vivara copia di un documento di riconoscimento che verrà consegnato all’Ente Vivara per poter accedere alla visita e dovranno sottoscrivere una liberatoria.
Il percorso in bici di circa 15 Km. è di semplice percorrenza.
 

Giovedì 12 ottobre: In ricordo di Orazio Di Francia pedali nella notte e camicie a fiori!

Guide:

  • Antonio Daniele 3337188318
  • Domenico Fiorito 3485838404
  • Sandro Buonaiuto 3937583400
  • Antonio Carbone 3332171307

Orazio Di Francia

A tre anni dalla improvvisa scomparsa del nostro Consigliere ed amico di bicicletta Orazio Di Francia lo vogliamo ricordare in un modo che, siamo sicuri, gli piacerà ovunque ora sia.
L’appuntamento sarà a Piazza Del Plebiscito giovedì 12 ottobre alle 20,00 e da lì partiremo per un breve giro della città che ci condurrà verso le ore 21,00 a gustare una pizza Napoletana tradizionale come piaceva a lui presso la pizzeria Da Salvo a S. Giorgio a Cremano
Sono gradite camicie ed abiti a fiori e note allegre come piaceva ad Orazio !

Foresta di Cuma e lago di Torrefumo 2017

guida Nicola Messina al numero telefonico 3287424619 

L'immagine può contenere: spazio all'aperto, natura e acqua

Ad ottobre affronteremo insieme l’ormai classico e sempre magnifico giro nella zona flegrea attraversando Pozzuoli, le falde di Monte Nuovo al di sopra del lago d’Averno, la Foresta di Cuma, Monte di Procida , il lago di Torrefumo con il guado in bassa marea
……
Si consiglia: MTB, adeguata preparazione fisica, abbigliamento adatto al percorso con casco, guanti e scarpe adatte per camminare su qualsiasi fondo.
……
PERCORSO E PUNTI AGGREGAZIONE :
PUNTO DI RITROVO 1 – Piazza del Plebiscito (lato caffè Gambrinus)
PARTENZA : ore 8:10 precise
Percorreremo via S. Lucia, la ciclabile sino a Mergellina, la leggera salita di via Posillipo e la discesa veloce di Coroglio per arrivare a Bagnoli e proseguire SENZA FERMARCI (circa 17 km) verso Pozzuoli.
……..…..
PUNTO DI RITROVO 2 – Pozzuoli – inizio lungo mare (prossimità bar Ranieri dove faremo la FOTO DI GRUPPO) luogo ottimale per chi si aggrega provenendo dai centri a nord di Napoli tipo Giugliano, Qualiano) PARTENZA : ore 9:45 in punto


Percorreremo via Fasano, via Annecchino e via Miliscola sino alla rotonda “Cavani” proseguendo verso il lago d’Averno.
Circa 100 metri prima del lago svolteremo a destra per un percorso in salita sul versante ovest del Monte Nuovo (in parte sterrato per circa 200 metri con fondo costituito da terreno e sassi sciolti) per giungere (in leggera discesa) sulla Domiziana (SP 303) verso le 10:10.

Proseguiremo sulla Domiziana (salita asfaltata di circa 300 metri) per poi svoltare a sinistra verso “Arco Felice Vecchio”. Transitati sotto il monumento, scenderemo lungo via Arco Felice e poi, svoltando a destra per via Cuma-Licola, troveremo (sulla sinistra) via Strada della Colmata che ci porterà al sentiero di accesso alla Foresta di Cuma: Arrivo previsto h. 11,00
Il sentiero (circa 400 metri in sterrato con possibili pozzanghere guadabili facilmente) ci accompagnerà sino all’ingresso della Foresta di Cuma (vedere pianta ) che percorreremo per circa 15 minuti.
Attraverso un percorso sterrato pianeggiante abbastanza semplice, si prosegue verso l’area “pic nic” tenendo i binari della ferrovia Cumana sulla nostra destra.
Oltre i binari inizieremo il percorso sterrato nella vegetazione ( pianeggiante ma con presenza di eventuali sassi, cespugli, staccionate e recinzioni pungenti in aderenza) sino alla spiaggia di Licola/Cuma dove giungeremo alle 12:00.
Percorreremo il bagnasciuga della spiaggia di Licola/Fusaro sino ad arrivare a via Spiaggia Romana (asfaltata e pianeggiante) e da lì a Torregaveta dove effettueremo la sosta alle12:30 .
Proseguiremo per via Strada Provinciale di Monte di Procida sino a Monte di Procida (salita media difficoltà – chi non riesce scende potrà condurre a mano la bicicletta) in via Filomarino e discesa con buona pendenza da percorrere lentamente lungo via Pedecone fino al centro del paese.
Percorreremo infine via Umbero I° e scederemo lungo via Marconi (discesa con buona pendenza con tornanti da percorrere a velocità contenuta) verso il porticciolo di Acquamorta dove arriveremo per le 13:00.
Inizieremo quindi un percorso semisterrato pianeggiante che ci porterà al laghetto di Torrefumo pedalando su sabbia molto compatta sino al guado (domenica avremo bassa marea) che potremo superare in bici o a piedi (portare eventualmente asciugamano).
Dopo il piccolo guado l’uscita terminerà ed ogni partecipante tornerà a casa autonomamente.

Alle ore 13:40 circa è previsto l’orario di ritorno. 

RITORNO LIBERO
Casco in testa quando si pedala !
………………….
UTILI DI PORTARE CON SE:
– telo mare per asciugarsi i piedi oppure buste di plastica per proteggere le scarpe;
– camera d’aria,
– auricolari per poter rispondere al cellulare senza problemi.
………………….
ATTENZIONE
Non è una gara ma una uscita in bicicletta amatoriale.
Pertanto ognuno, partecipando, tacitamente accetta e si assume la completa responsabilità della propria presenza, dispensando l’Associazione Cicloverdi Fiab Napoli, gli organizzatori ed il capogita da qualsivoglia responsabilità per eventuali infortuni e/o danni di qualsiasi genere e natura, subiti e procurati (per qualsiasi motivo) dai/ai Partecipanti che spontaneamente aderiscono all’escursione amatoriale in oggetto.
In caso di annullamento, per motivi meteo o qualsiasi altra motivazione, verrà data comunicazione sulla pagina dell’evento Facebook entro le ore 22:00 di sabato 7/10/2017.
………………….
CONOSCO IL PROGRAMMA, FA PER ME?
Non sempre gli accompagnatori sono in grado di intervenire in caso di particolari difficoltà (fisiche, meccaniche).
Ogni partecipante si informi preventivamente sul programma e sul tipo di percorso (chilometri, dislivelli e difficoltà) leggendo la descrizione del percorso oppure contattando la guida mediante Messaggio personale su Facebook.
Chi vuole partecipare deve valutare bene se è effettivamente è in grado di partecipare e se la sua bicicletta è adeguata.
La bicicletta deve essere in perfetta efficienza.
Bisogna assicurarsi che i pneumatici siano in buono stato, gonfi e avere una camera d’aria di riserva; che i freni siano efficienti e il sellino sia all’altezza giusta.
Gli altri partecipanti durante le gite possono darvi una mano in caso di foratura, non possono invece rimediare alle inevitabili conseguenze di una cattiva manutenzione del mezzo.
Con la bicicletta in buono stato vi divertite voi e rispettate gli altri partecipanti evitando di far subire a loro i vostri contrattempi.
La partecipazione alla ciclo-escursione è gratuita.
In allegato vi sono una liberatoria per i minori non accompagnati
ed una liberatoria per coloro che non sono iscritti a nessuna associazione FIAB.

Entrambe vanno lette sottoscritte in ogni sua parte e consegnata alla partenza

info al numero telefonico 3287424619
(NM 1.0 20170605 + 2.0 20170610 + 3.0 20170705)

ciclisti urbani e cicloescursionisti