giovedi 23 marzo: Marzo Donna, Juliana Bhuring Inspired to Ride

 

Videoproiezione con dibattito di brani del film Inpired To Ride (in inglese senza sottotitoli) che racconta l’avventura vissuta insieme ad altri ciclisti dalla nostra socia Juliana Bhuring nell’attraversamento dell’America da Costa a Costa (TransAm);
presentazione di manlio Converti, titti Vollero e teresa Dandolo
“Inspire to ride” racconta la storia di un manipolo di ciclisti provenienti da tutto il mondo, alla prese con la prima edizione della mitica Trans Am, 6812 chilometri in bici attraverso tutti gli Stati Uniti. Una corsa che rappresenta quasi l’antitesi di mega-eventi come il Tour de France o la Race Across America: qui non ci sono squadre, mezzi di supporto, maglie speciali o premi. Solo se stessi e la strada. Tra i protagonisti la primatista del giro ciclistico del mondo in solitaria Juliana Buhring socia FIAB Napoli CICLOVERDI.
Il racconto mostra la forza e la determinazione che le donne hanno quando decidono di raggiungere un risultato.
Appuntamento Giovedì 23 marzo alle 18,30 al Bikebar “A Pedivella” in Piazzetta Nilo 7 citofono 1028.
replica alle ore 20,30
Ingresso solo per soci “Cicloverdi FIAB Napoli” o soci della “Pedivella”

Sabato 25 marzo: Europa in Bicicletta Dal Carbone e dall Acciaio alla Unione Europea

Ciclopasseggiata non molto impegnativa ** (due stellette)

Guida Teresa Dandolo cellulare 3387523019
e Manlio Converti cellulare 3389032942

Incontriamoci a Piazza Plebiscito ore 9:00 per iniziare una Ciclopassegiata
dedicata alla fondazione della CECA, comunità europea Carbone e Acciaio, da cui nasce l’Unione Europea.
Dress Code Eventuale, bandiere europee e ciclisti internazionali!

Si andrà attraverso Corso Umberto e via Duomo a scoprire il Carbone insieme a Teresa Dandolo.
Si proseguirà attraverso vico Santa Caterina a Formello, via Rossarol, via Foria e via Salvator Rosa fino a salita Pontecorvo per l’ulteriore sguardo al Carbone.
Si scenderà allora a via Toledo per correre lungo il lungomare europeo fino a via Posillipo e al Parco Virgiliano per il primo sguardo all”Acciaio.
Si scenderà Coroglio per infilarci nella nuova porta Sciuscelle sui resti dall’Acciaio e del Carbone.
Se disponibile si terminerà la passegiata a via Agnano Astroni 31 al Ristorante Pizzeria Ue

Domenica 26 marzo: Cicloverdi MTB Group Montis Dragonis Massico lago Falciano

Cicloverdi MTB Group Montis Dragonis

Girando intorno al Massico e lago Falciano

Faremo un giro intorno al monte Massico con partenza da Mondragone.

Guide :
Nicola Messina 3287424619- Edoardo De Martino – Vincenzo Zerola

Difficoltà **** (difficile) solo per Mountainbike con ruote tassellate

OBBLIGATORIO COMUNICARE PRESENZA CON SMS o MESSAGGIO PRIVATO WHATSAPP AL CELL 328.742.46.19 indicando:

1) il nome e cognome
2) se si è soci tesserati CicloVerdi FIAB Napoli per il 2017); se NON si è tesserati FIAB o non si gode di assicurazione RC bici bisognerà sottoscrivere liberatoria su apposito modello
3) da dove si viene
4) come si viene (bici / auto)
Il treno da Napoli (Regionale 12274 con partenza alle 6:37 e con arrivo a Falciano-Mondragone-Carinola con arrivo alle 9:35) NON è stato preso in considerazione per orario di arrivo troppo tardi.

Per ulteriori info contattare le guide nella chat whatsup “Gruppo Bici” oppure nella sezione “Discussione” di questa pagina Facebook.

PUNTI DI AGGREGAZIONE :
Appuntamento con bici già pronte : ore 8:30 sul lungo mare Sinope
(piazzetta altezza incrocio con viale Michelangelo vedere link posizione GPS cliccando qui https://www.google.com/maps?q=41.109537%2C13.880514&hl=it&gl=it&shorturl=1)

PARTENZA: ore 9:00 PRECISE

ARRIVO presumibile alle auto per le 13:40

PERCORSO 46 km
Il percorso è in parte stradale (asfalto) su strade aperte al traffico (domiziana ed Appia) ed in buona parte in sterrato (carrarecce, strade di campagna, con fondo argilloso (terreno), con presenza di sporadici sassi.
Partiremo dal lungomare di Mondragone (c’è una ciclabile) per immetterci sulla Domiziana. Proseguiremo verso Lavagnole. Appena dopo Baia Azzurra (km 6,30) inizieremo il percorso sterrato.
Dopo aver superato la ferrovia Napoli/Roma arriveremo, dopo 6 km di sterrato saliscendi, a Piedimonte dove pootremo fare rifornimento di acqua alla fontana pubblica.
Percorreremo altri 2 km di sterrato per arrivare nel borgo di Carano.
Ancora altri 2 km di sterrato ci porteranno ad Avezzano/Sorbello e fino all’Appia (km 19,70) che percorreremo in SALITA fino a Cascano.
BREVE a Cascano per eventuale ma non indispensabile caffè.
Discesa sterrata fino al km 29,80.
Quindi asfalto per circa 1,2 km.
Nuovamente sterrato sino al lago di Falciano (km 35,60) e poi sino a (quasi) il cimitero di Mondragone.
Da qui andremo alle auto.

RITORNO A CASA LIBERO

Pendenze :
in salita max 9,7 %
in discesa max 12,7 %
Dislivello circa 690 metri
Tempo previsto 4:45

tracciato e altimetria e tracciato GPS cliccando su questo link

Come per tutti gli eventi Cicloverdi / Cicloverdi MTB Group ci saranno “guida”, “pali” e “scopa”.

ASSOLUTAMENTE OBBLIGATORIO :
1. CASCO
2. BICI CON RUOTE TASSELLATE, FRENI IN PERFETTA EFFICIENZA ED AMMORTIZZATORE ANTERIORE
NON SARANNO AMMESSE BICI CON RUOTE LISCE, IBRIDE E BDC
3. PREPARAZIONE TECNICA CON DIMESTICHEZZA NEL FUORISTRADA
4. PREPARAZIONE FISICA ADEGUATA
5. CAMERE D’ARIA E/O BOMBOLETTE “GONFIA E RIPARA” E GONFIATORE
6. DISTANZIARE IL BIKER CHE CI PRECEDE PER EVITARE COLLISIONI
7. SPOSTARSI DI LATO IN CASO DI INCERTEZZE O CADUTE PER NON OSTACOLARE CHI CI SEGUE EVITANDO DI ESSERE INVESTITI
9. ACQUA DA BERE IN GIUSTA QUANTITA’
10. AURICOLARI PER POTER PARLARE AL TELEFONO (se necessario) SENZA PROBLEMI

Prima della partenza verrà assegnato il classico ruolo di “scopa” e “palo” a più bikers.

## NOTE ED AVVISI INDISPENSABILI DA LEGGERE ##
Se il gruppo sarà numeroso aumenterà il rischio di disperderci, quindi si consiglia di portare con sé il numero del cellulare di amici/conoscenti presenti (alcuni operatori non hanno campo), un kit di attrezzi per le emergenze, oltre alla camera daria di scorta con gonfiatore.
Non è una gara ma una uscita in mtb amatoriale; pertanto ognuno, partecipando, tacitamente accetta e si assume la completa responsabilità della propria presenza, dispensando i Cicloverdi e la guida da qualsivoglia responsabilità per eventuali infortuni e/o danni di qualsiasi genere e natura, subiti e procurati (per qualsiasi motivo) dai/ai partecipanti, che spontaneamente aderiscono allescursione amatoriale in oggetto..

ATTENZIONE
Non è una gara ma una uscita in bicicletta amatoriale.
Pertanto ognuno, solo partecipando, tacitamente accetta e si assume la completa responsabilità della propria presenza, dispensando l’Associazione Cicloverdi FIAB Napoli, gli organizzatori ed il capogita da qualsivoglia responsabilità per eventuali infortuni e/o danni di qualsiasi genere e natura, subiti e procurati (per qualsiasi motivo) dai/ai Partecipanti che spontaneamente aderiscono allescursione amatoriale in oggetto.
In caso di annullamento, per motivi meteo o qualsiasi altra motivazione, verrà data comunicazione sulla pagina dellevento Facebook entro le ore 22:00 del giorno precedente tramite la chat Whats-up “Gruppo bici”.

CONOSCO IL PROGRAMMA, FA PER ME?
Non sempre gli accompagnatori sono in grado di intervenire in caso di particolari difficoltà (fisiche, meccaniche).
Ogni partecipante si informi preventivamente sul programma e sul tipo di percorso (chilometri, dislivelli e difficoltà) leggendo la descrizione del percorso oppure contattando la guida mediante Messaggio personale su Facebook.
Chi vuole partecipare deve valutare bene se è effettivamente è in grado di partecipare e se la sua bicicletta è adeguata.
La bicicletta deve essere in perfetta efficienza.
Bisogna assicurarsi che i pneumatici siano in buono stato, gonfi e avere una camera daria di riserva; che i freni siano efficienti e il sellino sia allaltezza giusta.
Gli altri partecipanti durante le gite possono darvi una mano in caso di foratura, non possono invece rimediare alle inevitabili conseguenze di una cattiva manutenzione del mezzo.
Con la bicicletta in buono stato vi divertite voi e rispettate gli altri partecipanti evitando di far subire a loro i vostri contrattempi.
La partecipazione alla ciclo-escursione è gratuita.
Sulla pagina www.cicloverdi.it trovi una liberatoria per i minori non accompagnati ed una liberatoria per coloro che non sono iscritti a nessuna associazione FIAB.
Vanno lette sottoscritte in ogni sua parte e consegnata alla partenza.
(NM 1.0 20170319)

domenica 26 marzo: con i Cicloverdi alle Ferrovie (non) dimenticate

Per chi parte da Napoli appuntamento alla Stazione di Napoli Centrale alle ore 7,15
treno regionale n. 3453 delle ore 7,35 arrivo a Centola ore 9,37
per il ritorno treno regionale n. 2432 delle ore 17,05 arrivo a Napoli ore 19,03
biglietto Andata e Ritorno: due biglietti Unico Campania o Trenitalia da € 8,80 per un totale di € 17,60
Abbiamo autorizzazione a trasporto bici al seguito fino a 20 biciclette che la domenica viaggiano gratis
Si prega di prenotare mediante sms pvt al 3396795037
Escursione aperta a tutti!!!!
Escursione dedicata al tratto dismesso di ferrovia di San Severino
Iniziativa a cura di: Fiab Camerota Cilentoinbici
Punto di ritrovo: Stazione di San Severino (Centola)
Data:26 Marzo
Ore: 09:30
Durata: circa 4 ore
Distanza:25 km
Altimetria:340 m

Descrizione percorso:

Partiamo dalla stazione di San Severino alle ore 09:30 per raggiungere il tratto di ferrovia dismessa Salerno-Reggio Calabria realizzato nel 1894, che lo percorreremo a piedi per circa 2 km, transitando sul Vecchio Ponte di Epoca Fascista realizzato nel 1928. Dal ponte si gode di uno scenario di incomparabile belezza di tutta la vallata del fiume Mingardo.
Succesivamente si reprede la strada asfaltata per raggiungere Roccagloriosa che è un borgo cilentano fra i più autentici, dove panorami da togliere il fiato si fondono con una storia millenaria. Ogni angolo, vicoletto o piazza vi racconterà di un passato epico e vi regalerà paesaggi unici, incontaminati. Roccagloriosa può vantare una storia ben più antica, come testimoniano i numerosi ritrovamenti archeologici. Oggi questi reperti archeologici sono conservati nell’Antiquarium di Borgo Sant’Antonio che andremo a visitare. Faremo ritorno a San Severino, dove pranzeremo al Ristorante Poggiòlo del Principe presso l’Hotel Borgo Antico.
Posto FANTASTICO !
Costo del pranzo- €12,00
Per i soci Fiab escursione gratuità
Per i non soci €3,00 per assicurazione.
Escursione aperta a tutti!!!
Per info : 3396795037 Titti Vollero
Email: tittivollero@alice.it
Si prega di dare gentile adesione entro il 24 marzo tramite sms.

Domenica 19 marzo: Prata,Pratella,Capriati al Volturno e Venafro

Guide: Antonello del Plato 335 6632554 & Luigi Buffardi 3311404071

Appuntamento alla stazione di Vairano Patenora alla 09,15.

Difficoltà *** (difficile) per tutti i tipi di bici
Si può arrivare, partendo dalla Stazione Centrale di Napoli con il treno regionale delle 7,50 con scalo a Vairano Patenora.

Sui treni regionali di Trenitalia che percorrono tragitti in Campania il sabato ed i festivi la bici al seguito del viaggiatore non paga biglietto
Il rientro è previsto con il regionale delle 14,59 da Vairano; NOTA: probabilmente non ci sarà la possibiltà di prendre questo regionale, per cui prenderemo un treno successivo.

Per chi parte con il treno appuntamento in stazione-biglietteria alle 7,30. Si raccomanda la massima puntualità.
I posti in treno sono riservati solo per i soci Cicloverdi tesserati per il 2017, o per coloro che sottoscriveranno la tessera anche la mattina della partenza.
Il giro è di circa Km.70/80 e attraverseremo Prata (sosta alle fonti dell’acqua minerale), Pratella e sempre inerpicandoci arriveremo a Capriati al Volturno. Di li inizierà la discesa che ci porterà sulla statale Pescara/Napoli e per l’interno arriveremo a Venafro.
Sosta alle bellissime vasche-lavatoi con colazione a sacco.
Inizieremo di li il percorso per il rientro a Vairano Patenora.
Si raccomanda la bici in ordine e casco.

domenica 12 marzo: Vesuvio offroad con CICLOVERDI MTB GROUP

Guida: Nicola Messina per info tramite messaggi al numero 3287424619

difficoltà **** (Molto Difficile) solo per MTB

Appuntamento: ore 8.30 in piazza Garibaldi davanti alla libreria Feltrinelli
PARTENZA: ore 8:50
tracciato e altimetria e tracciato GPS https://www.strava.com/routes/7798187
(tracciato verificato da NM e GP il 4/3/2017)

Circa 50 km dei quali circa 15 km in sterrato

Pendenza media 9% con punte del 18 %

Dislivello circa 1170 metri

PUNTI SUCCESSIVI DI AGGREGAZIONE :
1) concessionaria Mercedes a Gianturco
2) via S. Vito -Rotonda con pietra con occhi 

ASSOLUTAMENTE OBBLIGATORI :
1. CASCO
2. BICI CON RUOTE TASSELLATE,

RACCOMANDAZIONI DI SICUREZZA DA OSSERVARE SCRUPOLOSAMENTE

  1. FRENI A DISCO ED AMMORTIZZATORE ANTERIORE) NON SARANNO AMMESSE BICI CON RUOTE LISCE, IBRIDE E BDC
  2. PREPARAZIONE TECNICA CON DIMESTICHEZZA NEL FUORISTRADA
  3. PREPARAZIONE FISICA ADEGUATA
  4. CAMERA D’ARIA DI SCORTA
  5. DISTANZIARE IL BIKER CHE CI PRECEDE PER EVITARE COLLISIONI
  6. SPOSTARSI DI LATO IN CASO DI INCERTEZZE O CADUTE PER NON OSTACOLARE CHI CI SEGUE EVITANDO DI ESSERE INVESTITI

VIVAMENTE CONSIGLIATI :
6. ALTRI TIPI DI PROTEZIONI (es. gomitiere, ginocchiere, ecc.)
7. ACQUA DA BERE IN GIUSTA QUANTITA’ visto che per parecchi chilometri saremo in un parco naturale privo di ristoro

Prima della partenza verrà assegnato il classico ruolo di “scopa” e “palo” a più bikers.

PERCORSO DI AVVICINAMENTO ALLA VETTA

(su strada+sterrato): partendo da piazza Garibaldi attraversiamo l’area industriale di S. Giovanni attivando a Barra lungo via delle Repubbliche Marinare (la “Residenziale”); raggiungeremo quindi S. Giorgio a Cremano.
Lasciata la “Residenziale” (km 5,700) svolteremo a sinistra salendo via Cappiello. All’incrocio svolteremo a destra raggiungendo piazza Vittorio Emanuele. Svolteremo a destra per percorrere brevemente via Don Giuseppe Morosini che lasceremo quando, svoltando a destra imboccheremo via Matteotti per poi svoltare a sinistra immettendoci sulla breve salita di via Stanziale e proseguendo per via Pagliano. Arrivati all’incrocio con via Dalbono (sulla sinistra) percorreremo la suddetta salita con la quale transiteremo sotto l’autostrada A3. Al termine di via Dalbono (rif. Roxy Bar) svolteremo a destro e poi immediatamente a sinistra per la salitella di via Siani.
All’incrocio con via Cozzolino, svolteremo a destra (km 9,200).
Dopo la rotonda affronteremo una nuova breve e ripida salita fino all’incrocio che ci porterò alla via ex Cook (km 10,200) dove affronteremo anche alcuni tratti brevi ma molto impegnativi in salita.
Al km 14,200, dopo la prima serie di tornanti potremo riprendere fiato al bar/ristoro.
Perseguiremo poi fino all’incrocio/rotonda (16,600 km) con la strada che sale da Torre del Greco, caratterizzata da una scultura a forma di testa posta al centro rotonda.
Riprenderemo poi a salire passando per il bivio dell’Osservatorio Vesuviano (km 19,200 km)-
Nella curva del ristorande Dolce atmosfera ci immetteremo in un percorso STERRATO in salita dolce lungo circa 1500 metri per arrivare al parcheggio bus, per proseguire fino al piazzale a quota 1000 dove ci fermeremo per rifocillarci ed ammirare il panorama (km 20,200).

PERCORSO IN DISCESA IN STERRATO
Se ci dovessero essere interruzioni o impedimenti sul percorso effettueremo variazioni concordate e condivise da tutti i partecipanti

Quando saremo tutti pronti:
– abbasseremo la pressione delle gomme;
– caleremo l’altezza delle selle,
e percorreremo il seguente tracciato.

Ridiscenderemo brevemente fino alla prima curva per entrare nel sentiero n°6 chiamato “la Strada Matrone” : in questo posto inizia il nostro percorso in fuoristrada.
Percorreremo il sentiero sabbioso pe pochi metri-
Sulla sinistra scivoleremo con le bici al fianco per una brreve eripisa discesa di sabbia lavica.
Qui inisieremoil primo percorso single-track lungo circa 3km, contratti sabbiosi, rovcce, pietre, terreno, molta vegetazione, discese anche ripide, saliiscendi veloci, fino al largo Legalità.
Ci immetteremo, dopo ulteriore percordo , nuova,emte sulla parte finale della strada Matrona che percorreremo per circa 1,5 km in discesa velocicissima su fondo in calcestruzzo.
Bisogna inoltre fare attenzione (e dare precedenza) agli automezzi “Busvia” che effettuano trasporto turistico per i sentieri.
In corrispondenza di una sbarra verde sulla nostra destra che segna l’uscita dalla Matrone e l’ingresso sentiero n°4 chiamato “la Riserva Tirone”.
Circa 200 metri prima della fine del sentiero 4, svolteremo a sinistra per affrontare un veloce ma semplice single-track nel bosco che si concluderà, dopo aver percorso discese veloci anche su asfalto, sulla viabilità pubblica.
Da lì, una volta abbandonato il Parco del Vesuvio, riprenderemo la strada dell’andata ripercorrendola fino a Napoli.

– distanza totale: circa km 46 km di cui 11 km in fuoristrada
– orario di inizio rientro previsto: 14:00 circa

## NOTE ED AVVISI INDISPENSABILI DA LEGGERE ##
Se il gruppo sarà numeroso aumenterà il rischio di disperderci, quindi si consiglia di portare con sé il numero del cellulare di amici/conoscenti presenti (alcuni operatori non hanno campo), un kit di attrezzi per le emergenze, oltre alla camera d’aria di scorta con gonfiatore.
Nel caso in cui doveste sentirvi incerti sul sentiero che state percorrendo, i sentieri sono contraddistinti da pali bassi segnaletici posti a cura della Forestale:
Strada Matrone di colore viola
Riserva Tirone di colore giallo.
E possibile conoscere la rete di sentieri del Vesuvio cliccando sul link :
http://www.parconazionaledelvesuvio.it/pnv/visitailparco/
Non è una gara ma una uscita in mtb amatoriale; pertanto ognuno, partecipando, tacitamente accetta e si assume la completa responsabilità della propria presenza, dispensando i Cicloverdi e la guida da qualsivoglia responsabilità per eventuali infortuni e/o danni di qualsiasi genere e natura, subiti e procurati (per qualsiasi motivo) dai/ai partecipanti, che spontaneamente aderiscono all’escursione amatoriale in oggetto.In caso di annullamento, per motivi meteo o qualsiasi altra motivazione, verrà inviato un SMS a tutti bikers che avranno dato adesione tramite SMS (e solo a questi) nella quale si comunicherà (per tempo) dell’annullamento dell’appuntamento.
Per consultare la rete di sentieri del Vesuvio:
http://www.parconazionaledelvesuvio.it/pnv/visitailparco/

ATTENZIONE
Non è una gara ma una uscita in bicicletta amatoriale.
Pertanto ognuno, solo partecipando, tacitamente accetta e si assume la completa responsabilità della propria presenza, dispensando l’Associazione Cicloverdi Fiab Napoli, gli organizzatori ed il capogita da qualsivoglia responsabilità per eventuali infortuni e/o danni di qualsiasi genere e natura, subiti e procurati (per qualsiasi motivo) dai/ai Partecipanti che spontaneamente aderiscono all’escursione amatoriale in oggetto.
In caso di annullamento, per motivi meteo o qualsiasi altra motivazione, verrà data comunicazione sulla pagina dell’evento Facebook entro le ore 22:00 del giorno precedente tramite la chat Whats-up “Gruppo bici”.

CONOSCO IL PROGRAMMA, FA PER ME?
Non sempre gli accompagnatori sono in grado di intervenire in caso di particolari difficoltà (fisiche, meccaniche).
Ogni partecipante si informi preventivamente sul programma e sul tipo di percorso (chilometri, dislivelli e difficoltà) leggendo la descrizione del percorso oppure contattando la guida mediante Messaggio personale su Facebook.
Chi vuole partecipare deve valutare bene se è effettivamente è in grado di partecipare e se la sua bicicletta è adeguata.
La bicicletta deve essere in perfetta efficienza.
Bisogna assicurarsi che i pneumatici siano in buono stato, gonfi e avere una camera d’aria di riserva; che i freni siano efficienti e il sellino sia all’altezza giusta.
Gli altri partecipanti durante le gite possono darvi una mano in caso di foratura, non possono invece rimediare alle inevitabili conseguenze di una cattiva manutenzione del mezzo.
Con la bicicletta in buono stato vi divertite voi e rispettate gli altri partecipanti evitando di far subire a loro i vostri contrattempi.
La partecipazione alla ciclo-escursione è gratuita.

LIBERATORIE:

una liberatoria per i minori non accompagnati a firma del genitore o di chi ne fa le veci ed una liberatoria per coloro che non sono iscritti ad alcuna associazione FIAB vanno sottoscritte prima della alla partenza su moduli predisposti  che scaricate qui sotto:

Liberatoria maggiorenni

Liberatoria minori

ciclisti urbani e cicloescursionisti