Domenica 28 maggio: Cantine aperte a Sant’Agata de’ Goti

Guida: Titti Vollero 3396795037

Cantine Aperte è un evento organizzato in tutta Italia nell’ultima domenica di maggio, durante la quale le cantine socie del Movimento Turismo del Vino, aprono le loro porte al pubblico, favorendo un contatto diretto con gli appassionati di vino e non solo.

L’itinerario è molto suggestivo, raggiungeremo, domenica 28 maggio, lo splendido borgo di Sant’Agata de’ Goti, attraverso l’acquedotto Carolino, passando per il Monte Longano, tra boschi e frutteti per lunghi tratti a traffico zero.

Una breve salita ci porterà a percorrere il tratto, completamente protetto e a traffico zero, sul monte Longano, proprio sull’opera di Vanvitelli che ci porta fino a Sant’Agata de’ Goti, sosteremo alla settecentesca fontana Mustilli, in contrada Santa Croce e poi diretti a destinazione.
Visita del borgo per poi andare alle storiche Cantine Mustilli per la degustazione gratuita di vini.
┈┈┈┈┈┈┈┈┈┈┈┈┈┈┈┈┈┈
✔ PROGRAMMA
Andata appuntamento alla stazione ore 7,,30
Treno Regionale n. 12414 partenza da Napoli ore 7.50 arrivo a Maddaloni Inferiore ore 8.29 € 2.60
Ritorno
Treno Regionale 26073 partenza da maddaloni Inferiore ore 16,47 arrivo a Napoli ore 17.23 € 2.60
Treno Regionale 26075 partenza da Maddaloni Inferiore ore 17,47 arrivo a napoli ore 18,23 € 2,60

Per chi vuole è possibile raggiungere Caserta anche direttamente in Bici da Napoli.
Appuntamento ore 7.15 partenza inderogabile ore 7.30 Piazza Nazionale rif
Tutti i partecipanti, sia quelli che arrivano in treno che quelli direttamente in bici da Napoli si troveranno alle ore 8,45 alla stazione di Maddaloni Inferiore per unirsi agli amici di Marcianise.


✔ Note tecniche:
– Distanza: 48 km complessivi a/r;
– Difficoltà: percorso facile per chi è avvezzo alla bici, per i neofiti è necessaria una buona preparazione fisica.
– Bicicletta: qualsiasi tipo o modello purchè con cambio; si raccomanda di verificare l’efficienza del mezzo (freni e ruote) è consigliabile avere un kit ricambio per camera d’aria;
– Pranzo:antipasto di profotti tipici del territorio che consumeremo nella corte o nel vigneto di Mustilli al costo di max 10 euro a persona; mentre per coloro che non possono rimanere tutta la giornata, faranno ritorno autonomamente.

✔ Caratteristiche del percorso: dislivello iniziale di 180 mt sviluppati in 4 km, con un piccolo strappo finale per salire fino all’acquedotto Carolino (se non ce la fai nessun problema, si può anche scendere dalla bici e spingere!). Segue un bellissimo falsopiano in mezzo al bosco e infine una discesa fino a Sant’Agata de’ Goti.
Al ritorno due strappi ci portano in quota, falsopiano e discesa fino a Maddaloni.

Da prestare attenzione durante i 2km sulla Provinciale 335 che da Maddaloni porta ai Ponti a Valle, sia all’andata sia al ritorno. Muoversi rigorosamente in fila indiana.
Altimetria Marcianise – Sant’Agata de’ Goti

┈┈┈┈┈┈┈┈┈┈┈┈┈┈┈┈┈┈

✔ Cantina Mustilli – Il programma della giornata.

Degustazione vini con Paola e Anna Chiara
dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 18.00

Passeggiata nelle antiche cantine sotterranee
dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 18.00
La visita si effettua per gruppi di massimo 20 persone

Gioco “scopri l’intruso”: Cosa c’è nel bicchiere?
dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 18.00

Nel Chiostro di San Francesco
Esposizione fotografica “Dove il tempo non ha fretta”, Le cantine del territorio di Speranza Maiello
Inaugurazione ore 11, Chiostro di San Francesco Comune di S. Agata dei Goti

┈┈┈┈┈┈┈┈┈┈┈┈┈┈┈┈┈┈

☐ Regole per una corretta cicloescursione

E’ necessario partecipare alle gite con la bicicletta in ordine: cambio e freni funzionanti, gomme gonfie e adatte al percorso da fare.
E’ necessario portare con sé una camera d’aria di scorta.

Porta sempre un giubbino catarifrangente (va bene anche quello di corredo all’auto) e in caso di uscite serali o notturne, luci sulla bici.

Ti consigliamo di usare sempre il casco, e di indossare indumenti adatti al meteo: da portare sempre con sé una mantellina da pioggia, o un micro-impermeabile, o un K-way o simili.

Porta sempre con te una buona scorta di acqua e qualche snack, un documento e possibilmente il cellulare.

Rispetta sempre il codice della strada.

Nessuno resta indietro.
In caso di rotture o foratura sarai aiutato a risolvere il problema.
Se in qualche salita non ce la fai puoi tranquillamente scendere dalla bici e spingere, oppure riposare. Non è una corsa, siamo amici che condividono una passione, quella del turismo lento, slow. Senza fretta, senza ansia.

L’iscrizione alle gite è da ritenersi autocertificazione di idoneità fisica. Fiab Napoli Cicloverdi non si assume responsabilità per eventuali incidenti o danni a persone o cose che si verificassero prima, durante e dopo l’escursione.
Le escursioni sono riservate ai soci FIAB regolarmente iscritti per l’anno in corso.
E possibile partecipare alla prima escursione anche non essendo iscritto alla FIAB, per valutare la possibilità di una iscrizione

Importante
Fiab Napoli Cicloverdi non è un tour operator da cui pretendere professionalità turistica, per cui non è concepibile considerare l’organizzatore (che è un/una volontario/a e per questo meritevole di rispetto) alla stregua di colui/colei che debba risolvere tutti i più disparati bisogni.

Qualsiasi difficoltà si presenti, sia organizzativa che logistica, va affrontata collettivamente, senza delegare la sua soluzione all’organizzatore di turno: è una questione di rispetto per chi ha più lavorato.
Guida Titti Vollero 3396795037

Buona cicloescursione!

Domenica 28 maggio Vesuvio off-road – Punta Nasone con Cicloverdi MTB Group

TIPOLOGIA PERCORSO
Circa 60 km (A/R da p.zza Garibaldi) dei quali circa 23 km in sterrato
Pendenza media 9% con punte del 18 %
Dislivello circa 1470 metri.

Dettaglio salite principali:
San Vito, 2.7km, 7.1% media (oltre 15%max);
Rotonda-Ristorante: 4km, 8% media (12% circa max);
Matrone: 2.5km, 9.4 media;
Punta Nasone 3.6km ,9% media, sterrato.

Info tramite messaggi al numero 3287424619

Guide:
Gianluca Paolocci
Angelo Scarcella
Luca Corcione
Nico Messina

PUNTI DI AGGREGAZIONE :
1 – Appuntamento: ore 8.00 in piazza Garibaldi davanti alla libreria Feltrinelli
PARTENZA: ore 8:15

2 – concessionaria Mercedes a Gianturco per le 8:25 (PERCORREREMO UN BREVE TRATTO SU MARCIPIEDE per evitare il senso unico con lavori in corso)

3 – via S. Vito -Rotonda con pietra con occhi per le 10:00

orario di inizio rientro previsto: dalle 15:00 circa

ASSOLUTAMENTE OBBLIGATORIO :
1. CASCO
2. BICI CON RUOTE TASSELLATE, FRENI A DISCO ED AMMORTIZZATORE ANTERIORE
NON SARANNO AMMESSE BICI CON RUOTE LISCE, IBRIDE E BDC
3. PREPARAZIONE TECNICA CON DIMESTICHEZZA NEL FUORISTRADA
4. PREPARAZIONE FISICA ADEGUATA
5. CAMERA D’ARIA

6. DISTANZIARE IL BIKER CHE CI PRECEDE PER EVITARE COLLISIONI

7. SPOSTARSI DI LATO IN CASO DI INCERTEZZE O CADUTE PER NON OSTACOLARE CHI CI SEGUE EVITANDO DI ESSERE INVESTITI

CONSIGLIATE :

8. ALTRI TIPI DI PROTEZIONI (es. gomitiere, ginocchiere, ecc.)

9. ACQUA DA BERE IN GIUSTA QUANTITA’ visto che per parecchi chilometri saremo in un parco naturale privo di ristoro

Prima della partenza verrà assegnato il classico ruolo di “scopa” e “palo” a più bikers.

PERCORSO (strada+sterrato):
partendo da piazza Garibaldi attraversiamo l’area industriale di S. Giovanni attivando a Barra lungo via delle Repubbliche Marinare (la Residenziale); raggiungeremo quindi S. Giorgio a Cremano.
Lasciata la Residenziale (km 5,700) svolteremo a sinistra salendo via Cappiello. All’incrocio svolteremo a destra raggiungendo piazza Vittorio Emanuele. Svolteremo a destra per percorrere brevemente via Don Morosini che lasceremo quando, svoltando a destra imboccheremo via Matteotti per poi svoltare a sinistra immettendoci sulla breve salita di via Stanziale e proseguendo per via Pagliano. Arrivati all’incrocio con via Dalbono (sulla sinistra) percorreremo la suddetta salita con la quale transiteremo sotto l’autostrada A3. Al termine di via Dalbono (rif. Roxy Bar) svolteremo a destra e poi immediatamente a sinistra per la salita di via Siani. All’incrocio con via Cozzolino, svolteremo a destra (km 9,200).
Dopo la rotonda affronteremo una nuova breve e ripida salita fino all’incrocio che ci porterò alla via ex Cook (km 10,200) dove affronteremo anche alcuni tratti brevi ma molto impegnativi in salita.
Al km 14,200, dopo la prima serie di tornanti potremo riprendere fiato al bar/ristoro.
Perseguiremo poi fino all’incrocio/rotonda (16,600 km) con la strada che sale da Torre del Greco, caratterizzata da una scultura a forma di testa posta al centro rotonda. Riprenderemo poi a salire passando per il bivio dellOsservatorio Vesuviano (km 19,200 km).

STERRATO
Nella curva del ristorante “Douce atmosphere” ci immetteremo in un percorso STERRATO (riserva Tirone) in falso piano sterrato fino all’innesto con la strada Matrone che percoreeremo in SALITA per circa 3 km. Lasceremo quindi la strada per percorrere un divertente single track (non fatto a marzo 2017) che ci porterà al largo Legalitá.
Da qui premderemo il sentiero 2 (bel saliscendi veloce) che ci porterà al largo della Lapide del Finanziere. Qui affronteremo una salita in strerrato pedalabile di circa 30 km caratteriszzata da numerosi scivolti trasversali, ed arriveremo a “Punta Nasone”, discesa sulle creste che sovrstano la “valle dell inferno” (da fare con estrema cautela).
Scesi attraberso un ripido sentiero sabbioso èercorrere,o parte del single track che abbiamo fatto a marzo che ci porterà al largo Legalità, poi sulla Matrona, la via Tirpne e poi verso la “capannina” dalla quale raggiungeremo la “fabbrica dei fuochi” che ci farà percorre il single track finale (unica via d’uscita sterrata). Il percorso prevede oltre 1500 m di dislivello.

RITORNO LIBERO a cura di ogni partecipante

## NOTE ED AVVISI INDISPENSABILI DA LEGGERE ##
Quando saremo tutti pronti:
– abbasseremo la pressione delle gomme;
– caleremo l’altezza delle selle,

Se il gruppo sarà numeroso aumenterà il rischio di disperderci, quindi si consiglia di portare con sé il numero del cellulare di amici/conoscenti presenti (alcuni operatori non hanno campo), un kit di attrezzi per le emergenze, oltre alla camera daria di scorta con gonfiatore.
E possibile conoscere la rete di sentieri del Vesuvio cliccando sul link :
http://www.parconazionaledelvesuvio.it/pnv/visitailparco/
Non è una gara ma una uscita in mtb amatoriale; pertanto ognuno, partecipando, tacitamente accetta e si assume la completa responsabilità della propria presenza, dispensando i Cicloverdi e la guida da qualsivoglia responsabilità per eventuali infortuni e/o danni di qualsiasi genere e natura, subiti e procurati (per qualsiasi motivo) dai/ai partecipanti, che spontaneamente aderiscono all’escursione amatoriale in oggetto..
Per consultare la rete di sentieri del Vesuvio:
http://www.parconazionaledelvesuvio.it/pnv/visitailparco/

ATTENZIONE
Non è una gara ma una uscita in bicicletta amatoriale.
Pertanto ognuno, solo partecipando, tacitamente accetta e si assume la completa responsabilità della propria presenza, dispensando l’Associazione Cicloverdi Fiab Napoli, gli organizzatori ed il capogita da qualsivoglia responsabilità per eventuali infortuni e/o danni di qualsiasi genere e natura, subiti e procurati (per qualsiasi motivo) dai/ai Partecipanti che spontaneamente aderiscono all’escursione amatoriale in oggetto.
In caso di annullamento, per motivi meteo o qualsiasi altra motivazione, verrà data comunicazione sulla pagina dell’evento Facebook entro le ore 22:00 del giorno precedente tramite la chat Whats-up “Gruppo bici”.

CONOSCO IL PROGRAMMA, FA PER ME?
Non sempre gli accompagnatori sono in grado di intervenire in caso di particolari difficoltà (fisiche, meccaniche).
Ogni partecipante si informi preventivamente sul programma e sul tipo di percorso (chilometri, dislivelli e difficoltà) leggendo la descrizione del percorso oppure contattando la guida mediante Messaggio personale su Facebook.
Chi vuole partecipare deve valutare bene se è effettivamente è in grado di partecipare e se la sua bicicletta è adeguata.
La bicicletta deve essere in perfetta efficienza.
Bisogna assicurarsi che i pneumatici siano in buono stato, gonfi e avere una camera daria di riserva; che i freni siano efficienti e il sellino sia all’altezza giusta.
Gli altri partecipanti durante le gite possono darvi una mano in caso di foratura, non possono invece rimediare alle inevitabili conseguenze di una cattiva manutenzione del mezzo.
Con la bicicletta in buono stato vi divertite voi e rispettate gli altri partecipanti evitando di far subire a loro i vostri contrattempi.
La partecipazione alla ciclo-escursione è gratuita.
Sulla pagina www.cicloverdi.it dove è replicato questo evento vi sono una liberatoria per i minori non accompagnati ed una liberatoria per coloro che non sono iscritti a nessuna associazione FIAB.
Vanno lette sottoscritte in ogni sua parte e consegnata alla partenza

Domenica 21 maggio Bimbimbici a Villaricca

per informazioni:

  • Titti Vollero 3396795037
  • Vincenzo Zerola 3201850543

Bimbimbici a Villaricca quest’anno riserverà grandi sorprese!

IL 21 MAGGIO 2017 pedaliamo insieme in sicurezza per le vie del nostro paese e del nostro territorio!

Anche nel 2017 si rinnova la fiaba della bicicletta: sta per tornare Bimbimbici, la manifestazione FIAB dedicata ai più piccoli ed alle loro famiglie!

La manifestazione nazionale Bimbimbici, che si terrà il 21 maggio 2017 avverrà per la prima volta a Villaricca (un tempo PANECUOCOLO) e attraverserà le vie e piazze del Comune di Qualiano.

Programma:
CI SARANNO DUE PUNTI D’INCONTRO DOVE TROVERETE I GAZEBO PER LE ISCRIZIONI E I GADGET PER I VOSTRI BAMBINI.

– 1° Raduno ore 09.00 presso il largo antistante il “Bar Fumo e Caffè”, nei pressi della Rotonda di Maradona, la partenza è prevista per le ore 9:30;
Qui saranno distribuiti alcuni gadget offerti a tutti i bambini partecipanti all’evento.
Qui: https://goo.gl/maps/2oVPxKfV6wo

– Il corteo raggiungerà il negozio di bici “D’Aniello Bike” di Antonio D’Aniello, sito su Via Consolare Campana, durante la quale sarà offerto un piccolo buffet di degustazione;
Qui: https://goo.gl/maps/x5RHC7d2Cfv

– 2° Raduno ore 10.00 presso la splendida Villa Comunale di Villariccca al Corso Italia,dove i bambini saranno allietati da giochi ed attrazioni, la partenza è prevista per le ore 10:30;
Qui: https://goo.gl/maps/U9JhrRK8yis

– Il corteo attraverserà le vie del centro storico di Villaricca per concludersi in Piazza Maione con la manifestazione di chiusura nel bellissimo ed incantevole Giardino del Palazzo Baronale.
Ulteriore Sponsor di questo evento sarà il Ristorante Italo-Giapponse “1Q48” le cui migliori pietanze gastronomiche sono caratterizzate da Sushi e dai prodotti tipici della nostra terra. Il “Ristorante 1Q48” delizierà i palati dei bambini partecipanti all’evento con pennette al sugo.
Qui: https://goo.gl/maps/vQenu12qAFz

L’edizione 2017 di Bimbimbici, giunta al suo 18° anno, è molto più di un evento in grado di coinvolgere molte migliaia di bambini e genitori.
Bimbimbici è infatti un’articolata campagna di promozione di stili di vita sani e consapevoli dal punto di vista ambientale.

Vi aspettiamo tutti, quindi, domenica 21 maggio per pedalare insieme!

Sabato 20 Maggio: La via Silente da Castelnuovo a Novi Velia

 

EVENTO PER L’INAUGURAZIONE DELLA SEGNALETICA SULLA VIA SILENTE

difficoltà: impegnativo ****; percorso con caratteristiche altimetriche su openrunner.com al link: http://www.openrunner.com/index.php?id=7418992

Città di partenza: Castelnuovo Cilento
Città di arrivo: Castelnuovo Cilento
38.46km
Altitudine min.
44m
Altitudine mas.
612m
Dislivello positivo
967m
Dislivello negativo
-956m

Il 20 Maggio 2017 si terrà a Castelnuovo Cilento, paese di partenza della Via Silente, una cerimonia di inaugurazione per l’avvenuta installazione della segnaletica dedicata al percorso, obiettivo raggiunto grazie al finanziamento dell’Assessorato allo sviluppo e promozione del turismo della Regione Campania.

per informazioni FIAB Napoli CICLOVERDI

  • Antonio Daniele 3337188318
  • Titti Vollero 3396795037

L’associazione La Via Silente per festeggiare organizzerà una pedalata inaugurale di 38 km, per partecipare alla quale basterà compilare il modulo di iscrizione gratuita presente su >>> questa pagina: http://www.laviasilente.it/iscrizione/

-Come arrivare:

In treno: raggiungere la stazione di Vallo Della Lucania-Castelnuovo che dista c.a. 5,3 km con un dislivello in salita di m. 270 dal paese di Castelnuovo Cilento link del tratto Vallo Scalo-Castelnuovo in bici click >>> QUI costo del biglietto € 8,00 per andata ed € 8,00 per ritorno (la bici sabato e festivi non paga sui treni regionali Trenitalia nella Regione Campania);

In auto: da qualsiasi direzione raggiungere Agropoli e poi direzione Vallo Scalo e poi Castelnuovo link tratto Agropoli-Castelnuovo click >>> QUI

– Informazioni utili

Per chi parte da Napoli in treno sono previsti i seguenti treni con traporto bici al seguito dei viaggiatori:

andata:

  • 3453 Napoli Centrale  parte h. 7.35 – Vallo della Lucania arriva h.  9.13   (20 posti bici richiesti a Trenitalia)
  • 3455 Napoli Centrale  parte h. 7.55 – Vallo della Lucania arriva h.  9.58 (20 posti bici richiesti a Trenitalia)

ritorno

  • 2432 Vallo della Lucania Centola p. 17.30 – Napoli Centrale a. 19.06  (20 posti bici richiesti a Trenitalia)

  • 3716  Vallo della Lucania Centola p. 18.16 – Napoli Centrale a. 19.55  (20 posti bici richiesti a Trenitalia)

 Si prega di prenotarsi inviando sms o whatsapp al cell 3337188318 indicando il treno che si preferisce (i “partecipo” su facebook non valgono come prenotazione).  Indicare nel messaggio nome, cognome, il treno con cui si viaggerà e se si è socio o no, dando la preferenza, per chi può, al treno delle 7,35 in andata per distribuire eventualmente i ciclisti nei due treni in caso di grande affluenza e delle 17,30 per il ritorno. Le prenotazioni si chiudono giovedì 18 alle ore 18,00 con una lista in cui i soci FIAB hanno la precedenza e a seguire i non soci alla concorrenza dei 20 posti per treno; le prenotazioni che giungeranno dopo tale data saranno in lista senza preferenza tra soci e non soci per cui i cicloviaggiatori non prenotati potrebbero non essere ammessi ai treni

PROGRAMMA 20 MAGGIO “La Via Silente”

  • Ore 11.00

    Verrà scoperta una targa dedicata al paese di partenza della Via Silente nella piazzetta del piccolo borgo di Castelnuovo Cilento alla presenza dell’Assessore allo sviluppo e promozione del turismo della Regione Campania Corrado Matera e del Sinaco di Castelnuovo Cilento Eros Lamaida.

  • Ore 11.30

    Colazione cilentana offerta ai partecipanti alla pedalata inaugurale: 38 Km ad anello tra Castelnuovo Cilento e Novi Velia.

  • Ore 13.00

    Sosta nella piazzetta del centro storico di Novi Velia, per un rinfresco a base di prodotti cilentani.

  • Ore 15.30

    Rientro a Castelnuovo Cilento

La Via Silente è un percorso circolare di circa 600 km che ripercorre i tratti costieri e si inoltra tra le montagne di uno dei Parchi Nazionali più grandi d’Italia: il Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni; La via Silente è suddivisa in 15 tappe, con una tappa opzionale che raggiunge la vetta del monte Cervati (1898 m s.l.m.), deve il suo nome alle sonorità dei luoghi attraversati, in cui il silenzio si insedia prepotentemente, neutralizzando quasi del tutto i fastidiosi rumori delle attività umane…il suono del silenzio! ben rappresentato in questi versi di un poeta campano, Franco Arminio: ..”aspettami Maggio in un paese Campano dove non c’è nessuno. Voglio prendere il sole sopra una panchina, guardare il cane che arriva, il vecchio che passa. Voglio andare dove non suona la sveglia…..”
Il percorso prende inizio dal paesino di Castelnuovo Cilento, a pochi chilometri dallo scalo ferroviario di Vallo della Lucania –

Bimbimbici 14 maggio – doppio evento al Napoli Bike Festival

INVITO AD INVITARE BAMBINE E BAMBINI IN BICICLETTA
PRIMA Alle 10,30 da piazza Vittoria Ciclopassegiata verso la Mostra d’Oltremare

POI Alle 14,30 dal gazebo Cicloverdi nella Mostra d’Oltremare Visita Guidata alla Mostruosa Mostra col Pifferaio Magico

I genitori possono accompagnare sempre i figli in bicicletta!

La nuova fiaba della bicicletta continua….

questa volta condurremo la carovana dei piccoli ciclisti al Napoli Bike Festival un evento di rilevanza nazionale che si svolge dal 13 al 14 maggio nello splendida cornice del Parco della Mostra d’Oltremare.

– Appuntamento 1 ore 10,00 Piazza Vittoria: per i bambini più grandi che pedalano bene (accompagnati in bici dai genitori) e per i grandi “bambini” : Piazza Vittoria ore 10,00 partenza ore 10,30 precise! percorso: Piazza Vittoria, Lungomare Caracciolo, Viale Gramsci, Piazza Sannazzaro, salita Piedigrotta, ciclabile galleria Quattro Giornate, ciclabile Viale Augusto, Mostra D’Oltremare ingresso da ciclabile Viale Kennedy ( gli adulti pagano € 1,00 d’ingresso), arrivo al Napoli Bike Festival.

Appuntamento 2 ore 14,30 in Mostra D’Oltremare presso il gazebo di FIAB Napoli CICLOVERDI per i ciclisti più piccoli accompagnati dai loro genitori, ed anche per i ciclisti più grandicelli (fino ad 80 anni!), direttamente in Mostra D’Oltremare da dove partirà una festosa pedalata alla scoperta delle bellezze del Parco della Mostra guidati in bici dal “Pifferaio Magico”!

pifferaio magico

( gli adulti pagano € 1,00 per accedere) dall’ingresso di Viale Kennedy da dove si accede al Napoli Bike Festival

Venite numerosi a scoprire le sorprese della giornata !

Per informazioni
Titti Vollero
3396795037

Sabato 13 maggio -ROTARY NO ICTUS IN BICI❗️Cycling Magna Graecia IFR e Cicloverdi-Fiab Napoli

Appuntamento alle ore 08.30 piazza del Plebiscito

per info contattare dott. Pasquale Di Costanzo al numero 331 3928015

Cycling Magna Graecia International Fellowship of Rotarians e Cicloverdi Fiab-Napoli insieme a pedalare a supporto del Rotary No Ictus screening program. Il Governatore del distretto 2100 Rotary International a.r.2016-2017,prof Gaetano de Donato, ideatore del programma, a piazza plebiscito alle ore 8e45 in punto illustrerà brevemente il progetto. Tutto sarà ripreso da una TV locale! Subito dopo via lungomare e con la bella maglietta dell’evento andremo al Bike festival alla mostra d’oltremare.

Rotary No-Ictus Screening Program
Coordinatore: Prof. G. de Donato

Perché c’e bisogno del Rotary No-Ictus Screening Program?
Perché nel mondo, ogni anno 15 milioni di persone sono colpite da Ictus cerebrale, una ogni 6 secondi: 6 milioni muoiono. In Italia: 240.000 ictus all’anno, il che significa 660 casi al giorno; 40.000 pazienti perdono la vita, e 40.000 restano menomati con emiplegie varie, complicandosi così non solo la loro vita, ma soprattutto quella dei familiari che dovranno assisterli. Oggi l’ictus è la prima causa di invalidità permanente, e la terza causa di morte.
Cos’è un Ictus cerebrale, detto anche Stroke?
E’ un accidente cerebro-vascolare (è l’infarto del cervello). E’ la morte, la necrosi –definitiva e non più riparabile– di un gruppo di cellule cerebrali. La funzione di queste cellule cerebrali una volta morte, non può essere vicariata da nessun altro gruppo di cellule cerebrali, e quindi la perdita della funzione specifica è definitiva nel tempo. Il tutto è aggravato dal fatto che ogni gruppo di cellule cerebrali svolge una determinata e solo quella specifica funzione (ad esempio: far parlare, sollevare il braccio dx, muovere la gamba sin, ecc. ecc.).
Il cervello, che pesa circa 1 Kg, contiene più o meno 86 Miliardi di cellule; la distruzione di solo 1 gr di cervello porta alla perdita di 86 Milioni di cellule cerebrali.
L’ictus è nell’80% dei casi un ictus ischemico, e nel 20% è un ictus emorragico.
Il 70% degli ictus ischemici sono causati da una lesione della carotide extracranica (TSA, tronchi sovra-aortici); il 30% vengono causati da emboli a partenza dal cuore, specialmente se presente fibrillazione atriale (FA).
Il “Programma Rotary No-Ictus” riguarda la prevenzione della stragrande maggioranza degli ictus, quelli ischemici (l’80% del totale), sia a partenza da FA (diagnosticata mediante ECG, e se presente trattata con farmaci anticoagulanti), che da lesioni carotidee, diagnosticate precocemente mediante un ecocolordoppler dei TSA, esame questo assolutamente non invasivo, perché non utilizza neanche i raggi X.
Se necessario un intervento sulla carotide, si legge su Lancet (importante Rivista Medica), è in grado di dimezzare il rischio di un ictus per 5 aa, ed i benefici persistono per almeno 10 aa.
L’intervento carotideo può essere fatto con tecnica open con piccolo taglio in anestesia locale, e dimissione dopo 2 gg; oppure con tecnica endovascolare (senza taglio, con palloncino intrarterioso e stent, con protezione cerebrale) e dimissione dopo 1 giorno dall’intervento.

 

ciclisti urbani e cicloescursionisti