lunedì 19 San Gennaro: Sul Faito con EAV (bici e Circumflegrea Circumvesuviana Funivia)

faito-funivia

In occasione della SEM Settimana della Mobilità Sostenibile FIAB Napoli CICLOVERDI, “Percorsi Cumani” e Consulta per la mobilità ciclistica del Comune di Napoli in collaborazione con EAV organizzano un evento volto a sottolineare le potenzialità del trasporto intermodale tra bicicletta e mezzi di trasporto pubblico.

Referenti:

FIAB Napoli CICLOVERDI

  • Antonio Daniele 3337188318
  • Titti Vollero 3396795037

Percorsi Cumani

  • Paolo Casale 3397866753

Appuntamento ore 9,00 biglietteria stazione Circumvesuviana di Porta Nolana al Corso Garibaldi. Partenza treno per Castellammare di Stabia ore 9,09 e 9,39 (biglietto € 2,60 – bici gratis): partenza funivia per il Faito ore 10,05 e 10,35 (biglietto funivia € 5,50 bici € 1,00) .
Arrivati sul Faito si farà un giro escursionistico in bici e poi si scenderà lungo la strada che porta a Vico Equense da dove si prenderà il teno per il ritorno a Napoli con orario libero (biglietto € 3,10 bici gratis).


In tale occasione EAV annuncia la decisione a partire dal 19 settembre di istituzionalizzare e consentire il trasporto bici sui propri treni. Questo potrà avvenire nelle fasce orarie a bassa frequentazione, come riportato di seguito.

Orari e treni per trasporto bici.

Linee Dalle ore Alle ore Dalle ore Alle ore
Vesuviane 09.30 11.30 15.00 17.00
Flegree 09.30 11.30 15.00 17.00
Benevento Napoli da gestire on demand
Piedimonte Napoli Non è possibile il trasporto bici.
Linea Metropolitana Non è possibile il trasporto bici.

La modalità operativa per l’utilizzo di questo servizio – trasporto bici per singoli clienti o piccoli gruppi – prevede l’inoltro di una richiesta all’URP da inviare almeno cinque giorni prima del viaggio.

Per l’autorizzazione utilizzare il modulo Richiesta Informazioni presente nella pagina Assistenza al link:
http://urp.eavsrl.it/web/public/urp/front/richiesta/id/richiesta_informazioni?changeLang=it a cui farà seguito una comunicazione di riposta.

Resta inteso che Il proprietario della bicicletta, nel corso del viaggio sui mezzi EAV, è tenuto alla custodia della stessa e sarà ritenuto responsabile per tutti gli eventuali danni riportati e/o causati a cose o a terzi.